Lutto per Germania, Spagna e Turchia. Il disastro è avvenuto ieri mattina. Un aereo Germanwings è caduto nel sud della Francia a seguito dell'impatto con il  Massiccio dei Trois-Evêchés nei pressi di Prads-Haute-Bléone nelle Alpi dell’Alta Provenza. Era un Airbus A320. Questa è la prima tragedia che coinvolge un aereo di una compagnia low cost in Europa. Il volo è decollato alle 9.55 dall'aeroporto di Barcellona; l'arrivo a Dusseldorf era previsto per le 11.49.

Pubblicità
Pubblicità

L'incidente non si è consumato lontano dal territorio italiano. A bordo 144 passeggeri tra i quali 16 studenti e 2 neonati: nessun sopravvissuto.

Hollande ha dichiarato in televisione: "Vittime spagnole, tedesche e turche". Sono comparsi in tv anche i reali spagnoli Felipe e Letizia. I due si trovano nella capitale francese per una visita, visita che è stata immediatamente interrotta a seguito del dramma.

Pubblicità

Per quanto riguarda il bilancio delle vittime si presume che siano deceduti 45 spagnoli, 67 tedeschi e all'incirca 39 turchi (il numero di questi ultimi non si può stabilire facilmente e con certezza poichè sono molti i turchi che risiedono in Germania e che hanno la doppia nazionalità). I 16 studenti e i 2 professori sono tedeschi. Il ministro degli Esteri, Didier Reynders, ha annunciato che, in quel volo, era presente almeno un cittadino belga.

Angela Merkel ha annullato tutti i suoi impegni e i suoi appuntamenti per seguire con attenzione la triste vicenda. Ha espresso profondo cordoglio, aggiungendo di essere "d’accordo con Francia e Spagna nell’aiutarsi gli uni con gli altri per trovare le cause del disastro". Esclusa l' ipotesi di un attacco terroristico, dice Lufthansa. Manuel Valls, primo ministro francesce, ha sospeso la campagna elettorale.

Matteo Renzi ha espresso vicinanza ai familiari delle vittime e ai Paesi colpiti dal disastro.

Il maltempo (le temperature scese fin sotto lo zero, le raffiche di vento e le nevicate) non ha permesso di analizzare ancora con precisione i resti e le dinamiche del fatto che per ora sembra essere solamente un incidente. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto