Non si fermano le indagini per cercare di scoprire la verità sul giallo di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate di Sopra trovata morta il 26 novembre di cinque anni fa. Il cerchio si sta stringendo sempre di più su Massimo Bossetti, il quarantaquattrenne muratore di Mapello accusato di avere ucciso la tredicenne. Il carpentiere si trova rinchiuso nel carcere di Bergamo dal 16 giugno scorso e sembra che la sua posizione si stia aggravando sempre di più, dato che stanno emergendo indizi sempre più gravi a suo carico.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Le ultime news sul caso di Yara Gambirasio provengono dal settimanale "Panorama". Vediamo di cosa si tratta.

Ultime news Yara Gambirasio: Massimo Bossetti conosceva la vittima? C'è una testimone

Il settimanale "Panorama" ha svelato in anteprima una clamorosa news sulla triste vicenda di Yara Gambirasio; pare infatti che Massimo Bossetti, l'uomo che si trova ancora rinchiuso nel carcere di Bergamo con l'accusa di omicidio, abbia conosciuto Yara Gambirasio.

Una testimone, la signora Azzolin, sarebbe perfettamente sicura di questo fatto; la donna avrebbe visto il muratore di Mapello insieme alla tredicenne ginnasta tre mesi prima della sua uccisone. Gli inquirenti avevano già considerato l'ipotesi che Bossetti conoscesse Yara e ora tale tesi è stata confermata dalle parole della testimone, che sono state pubblicate dal settimanale "Panorama".

La signora Azzolin è la madre di una ragazzina che frequenta la stessa palestra che aveva accolto Yara Gambirasio. La testimone ha riferito di avere visto Massimo Bossetti insieme alla tredicenne ginnasta nel settembre di cinque anni fa, dunque esattamente tre mesi prima dell'omicidio. Sempre secondo quanto riporta il settimanale "Panorama", la signora Azzolin sarebbe stata interrogata due volte dagli inquirenti e per due volte avrebbe confermato la sua versione dei fatti.

I migliori video del giorno

Bossetti ha sempre detto di non avere mai conosciuto Yara Gambirasio; se però gli inquirenti confermeranno ufficialmente la tesi della signora Azzolin, la posizione del quarantaquattrenne muratore di Mapello si aggraverebbe sempre di più. Il numero delle prove a suo carico, infatti, aumenta di giorno in giorno; pare dunque che la svolta sia nell'aria.