Un corpo è stato ritrovato nei pressi di un cimitero poco distante da Ca' Raffaello, il caso della povera Guerrina Piscaglia è stato ripreso nell'ultima puntata del noto programma Rai Chi l'ha visto, andata in onda mercoledì sera. In studio la conduttrice Federica Sciarelli ha ospitato la dottoressa Marina Baldi, biologa genetista, che si occupa proprio del caso di Guerrina. In collegamento da casa ci sono stati il marito della donna, l'avvocato Francesca Faggiotto e l'inviato del programma Giuseppe Pizzo, il quale si sta occupando di questo caso. Questo ritrovamento è allarmante: ad ogni modo la Sciarelli ha chiesto a Pizzo, se magari tali resti ritrovati potessero originariamente appartenere a qualche tomba del cimitero precedentemente dissacrata.

Così ha risposto il giornalista al riguardo: "Il dilemma è proprio questo riguardante i resti ritrovati nel piccolo cimitero di San Gianni, a pochi chilometri da Ca' Raffaello. In verità è stato ascoltato un operaio che lavora proprio in tale cimitero ed ha assicurato che tali resti non appartengono ad esso. Tale ritrovamento dunque è abbastanza anomalo". 

Le caratteristiche dei resti ritrovati

Chi l'ha visto, nel corso della puntata, ha spiegato dettagliatamente perchè quel corpo non doveva essere lì. Rimane comunque un quesito: "Se tale corpo risultasse non essere quello della Piscaglia, a chi potrebbe appartenere?" I resti ad ogni modo, è d'uopo ribadirlo, sono estranei, non fanno parte del cimitero di San Gianni. Una prova molto solida che avvalora tali affermazioni è il fatto che tali resti sono alquanto particolari: non è infatti è un corpo completamente mineralizzato.

I migliori video del giorno

Questo non è dunque un corpo antico o molto vecchio, non farebbe pertanto parte dell'ossario del cimitero.

Un'altra particolarità è il fatto che il cranio presenta tre denti d'oro. La situazione è certo preoccupante, c'è qualche cosa che non va; si è saputo inoltre di una telefonata da parte di Padre Graziano, proprio il primo Maggio del 2014 (giorno della scomparsa di Guerrina Piscaglia) arrivata ad una persona che abita nei pressi del cimitero di San Gianni; il corpo è intanto allo studio dei Ris. Questa è stata la prima Pasqua senza Guerrina, sia per i familiari della donna, che per tutta Ca' Raffaello; Guerrina è scomparsa da oramai undici mesi.