Sei funzionari della Fifa, organo di governo del calcio internazionale sono stati arrestati dalle autorità svizzere all'alba di mercoledì 27 maggio, e sono in attesa dell'estradizione verso gli Stati Uniti a causa dell'accusa dei procuratori federali nei loro confronti per aver accettato tangenti e bustarelle fin dai primi anni '90.

L'Ufficio Federale di Giustizia svizzero (UFG) ha confermato gli arresti ma non ha specificato che le persone sono tutte membri della Federazione Internazionale delle Associazioni Calcistiche, conosciute come FIFA. Il Wall Street Journal ha riferito che dovrebbero essere stati arrestati 12 funzionari.

Arrestati nell'hotel a cinque stelle Baur au Lac

Gli arresti sono stati effettuati in un hotel a cinque stelle a Zurigo prima della riunione annuale della Fifa, che avrebbe dovuto decidere l'elezione, venerdì prossimo, del 79enne Sepp Blatter per un quinto mandato come presidente dell'organizzazione stessa. "Blatter non è tra gli arrestati e non è coinvolto", ha dichiarato il portavoce Fifa Walter de Gregorio all'Associated Press. Blatter presiederà quindi ad una riunione della Confédération Africaine de Footbal (CAF) in un altro hotel del centro di Zurigo.

Non è stato chiarito se tutti gli ufficiali Fifa ricercati fossero o meno in Svizzera per la riunione. Almeno due di loro sono stati visti uscire dall'albergo senza manette ed autorizzati a portare con loro i propri bagagli.

Accuse di frode, racket e riciclaggio di denaro

Tra gli atti di accusa, secondo il Times, ci sono frode, racket e riciclaggio di denaro scaturiti dalle inchieste per corruzione legata alle offerte per la vendita dei diritti di marketing e broadcast per le Coppe del Mondo di calcio.

I migliori video del giorno

L'UFG ha detto in una dichiarazione che le autorità statunitensi sospettano che sei funzionari abbiano ricevuto tangenti per milioni di dollari e che i crimini siano stati concordati negli Usa, dove anche sono stati effettuati i pagamenti tramite banche locali.

I sospettati di corruzione, i rappresentanti dei mezzi di comunicazione e delle società di promozione sportive, sono accusati di aver partecipato a programmi per effettuare pagamenti verso i delegati Fifa e delle sue sotto-organizzazioni, per circa 100 milioni di dollari.

Corruzione istituzionalizzata

Si parla di corruzione istituzionalizzata, come se questo fosse stato il solo modo di fare business. Sempre secondo il Times, tra i funzionari Fifa arrestati ci sarebbero Jeffrey Webb e Eugenio Figueredo, entrambi vicepresidenti del comitato esecutivo. Il caso dovrebbe coinvolgere in gran parte i rapporti con il CONCACAF, una delle sei confederazioni regionali della Fifa che supervisiona tutti gli aspetti del calcio internazionale in Nord America, i Caraibi e l'America Centrale.

Tra le affiliate al Concacaf ci sono anche Stati Uniti, Messico e Canada.

La Fifa è stata accusata di corruzione diverse volte negli ultimi anni specie per la gara per ospitare i campionati del mondo del 2018 e 2022, assegnati nel dicembre 2010 alla Russia ed al Qatar, Paesi pesantemente criticati per la loro situazione riguardo i diritti umani. Ad esempio l'utilizzo del Qatar di lavoro di migranti per costruire gli stadi e le altre infrastrutture atte ad ospitare il torneo è stato oggetto di pesanti attacchi dai gruppi in difesa dei diritti umani.