Non è passato inosservato, soprattutto agli occhi dei genitori del 19enne di Padova Domenico Maurantonio, il fatto che nessun compagno di classe del valente studente appassionato di musica caduto dal 5° piano di un albergo si è presentato a una cerimonia religiosa in memoria del giovane stesso, morto in circostanze ancora da decifrare. Domenico era iscritto all'Istituto "Nievo" di Padova, sezione E.

Pubblicità
Pubblicità

Si trovava a Milano in gita scolastica. L'assenza dei compagni ha fatto molto "rumore" in Chiesa, anche perché una folla si era recata a confortare i genitori del ragazzo, scomparso in circostanze ancora tutte da capire e valutare per l'accertamento di eventuali responsabilità penali o morali. Gli amici più intimi erano invece presenti.

Il padre non può dimenticare suo figlio

Non è facile per i genitori del ragazzo darsi pace per l'accaduto, non è facile accettare l'idea che il proprio amatissimo figlio ("Era il mio eroe!", dice oggi il padre) sia partito per una gita scolastica col sorriso sulle labbra per non tornare più a casa.

Pubblicità

Eppure la realtà è proprio questa e ora non resta che provare a ricostruire i tasselli di un complicato puzzle. La madre ha dichiarato di non capire i motivi dell'assenza dei compagni di classe, che con questo gesto sembrano quasi aver voluto prendere le distanze o cercato in qualche modo, con atteggiamento forse immaturo, di sottrarsi a un confronto coi parenti del ragazzo. I professori erano invece presenti ed è questo un atto che ci pare doveroso per onorare la memoria di Maurantonio, giovane che studiava con profitto e che era fidanzato con Anna.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

I dubbi della madre

Secondo una di queste insegnanti la madre di Domenico ritiene che qualche compagno di scuola del figlio sappia qualcosa di importante ai fini delle indagini. A Domenico Maurantonio la scuola "Ippolito Nievo" ha dedicato anche uno spettacolo teatrale rappresentato i giorni scorsi alla presenza di Anna, la giovane fidanzata del ragazzo scomparso perché precipitato al 5° piano dell'albergo "Leonardo Da Vinci" di Milano.

Nei prossimi giorni attendiamo importanti sviluppi e novità che dovrebbero arrivare dall'autopsia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto