Dal 30 maggio al 2 giugno sono giunte 361 segnalazioni di animali domestici abbandonati. Quattro giorni da dimenticare quelli censiti dall'AIDAA, Associazione Italiana Difesa Animali & Ambiente. Cani, gatti e altri animali da compagnia, come ogni anno, sono al centro dell'attenzione e non certo per fare bella cronaca. Nella più fortunata delle ipotesi è a loro destinato il canile mentre per i più sfortunati sopraggiunge la morte. Il primo ponte del 2015 si è chiuso con la Puglia che registra 110 abbandoni segnalati. A seguire Sicilia (54), Sardegna (51), Campania (44), Emilia Romagna (38), Lombardia (19). Più bassi, ma comunque troppo alti, i numeri di Marche, Umbria, Liguria, Lazio e Toscana.

Nonostante le innumerevoli e massicce campagne di sensibilizzazione, i dati sono tutt'altro che in calo: solo nei primi 3 mesi del 2015 oltre 4000 amici a 4 zampe sono stati lasciati in balìa di se stessi, scaricati e dimenticati dai loro padroni. Un allarmante incremento del 7% rispetto al 2014.

C'è padrone e padrone

Sempre l'AIDAA ha deciso di dare una mano, come ogni anno, a chi deciderà di trascorrere con il proprio animale da compagnia le sue vacanze. L'aiuto viene da una serie di servizi gratuiti - attivi dal 24 maggio 2015 fino al 30 settembre 2015 - preposti a risolvere problematiche comuni ai turisti a 6 o più zampe: quali strutture accettano gli animali? In quale spiaggia andare? Giusto per citare quelle che, se mal affrontate, rischiano di negare a tutti il meritato relax.

I migliori video del giorno

  • Telefono amico: Attivo dal 24 maggio 2015 e utile per chiedere informazioni sui comportamenti da tenere, nelle varie zone d'Italia, con il proprio 4 zampe.
  • Servizio online spiagge libere: Attivo dal 15 giugno al 30 agosto 2015, consentirà di avere una mappa dettagliata di tutte le spiagge della nostra penisola che accettano animali. Basta visitare il sito internet ufficiale per tutta la contattistica.
  • Servizio a tutela degli animali in vacanza: Nel 2014 oltre 3500 persone (fonte AIDAA) sono state multate per aver portato cani e/o gatti in zone vietate al loro ingresso. Nei mesi di luglio e agosto sarà messo a disposizione un servizio di consulenza gratuita per tutelare i diritti dei nostri animali laddove vi siano ingiustizie e/o negligenze da parte di chi espone un divieto nei confronti dei nostri amici a 4 zampe.

E tu, di che razza sei?