Secondo un reportage del settimanale Giallo, dietro la morte dei due fidanzati di Pordenone, potrebbe esserci una banda di pregiudicati albanesi. Il killer che ha eseguito il duplice delitto, potrebbe essere un albanese, poi fuggito nel suo paese d'origine.

L'ipotesi della vendetta trasversale

Gli inquirenti battono la pista della vendetta trasversale in quanto da minuziose indagini, è trapelato che i due giovani avevano un passato abbastanza tranquillo, per questa ragione il duplice delitto non è stato eseguito per ragioni che riguardavano le dirette persone, ma per colpire l'autore di uno sgarro, uccidendo persone a lui vicine.

Questa è la tesi interpretata da 'Giallo' e molto probabilmente anche dagli investigatori che stanno seguendo il caso da molte settimane. Si indaga quindi in uno scenario che riguarda un'aspra guerra tra bande criminali, alle quali sono legati 'personaggi' albanesi che adesso potrebbero essersi rifugiati nel proprio paese. E' evidente che tutto ciò si deduce anche dalla modalità con la quale è stato eseguito l'agguato, una freddezza ed una precisione che non ha dato via di scampo a Trifone e Teresa, il classico delitto dove l'autore ha agito con 'estrema professionalità'.

L'unica colpa di Trifone

Trifone era un ragazzo modello, un militare ligio al dovere e dalla vita tranquilla, l'unica colpa di questo giovane è stata forse quella di essere amico di un romeno, il quale molto probabilmente navigava in traffici troppo loschi, ma era un bersaglio difficile.

I migliori video del giorno

I due fidanzati di Pordenone potrebbero aver pagato con la vita, responsabilità riconducibili ad altre persone, solo per il semplice motivo di essere vicine a loro. Per il momento questo sembra essere il movente principale di questa misteriosa quanto tragica vicenda, i due giovani fidanzati vivevano la loro vita in maniera troppo regolare per essere giustiziati in un modo così crudele e fulmineo. In ogni caso le indagini continuano e se nel corso dei prossimi giorni, non dovrebbero emergere particolari diversi in merito, la pista da seguire, non potrebbe essere che questa. Se vuoi rimanere aggiornato sui miei articoli, oppure su questo argomento, clicca sul bottone "Segui" vicino al mio nome ad inizio articolo.