Emergono importanti news per quanto riguarda due casi di cronaca nera che hanno catalizzato l'attenzione dei media, quelli di Elena Ceste e Yara Gambirasio. Ieri è avvenuta la prima udienza del processo a carico di Michele Buoninconti, il marito di Elena Ceste accusato di avere assassinato la moglie e d averne nascosto il corpo. Per quanto riguarda il caso di Yara Gambirasio, invece, trapelano clamorose indiscrezioni a meno di ventiquattro ore dall'inizio del processo a Massimo Bossetti. Ecco tutti i dettagli.

Ultime news Elena Ceste, la prossima udienza è fissata per il 22 luglio

Durante la prima udienza del processo a Michele Buoninconti, svoltasi a porte chiuse, il pool difensivo del quarantaquattrenne vigile del fuoco ha presentato una nuova consulenza sulle cellule telefoniche.

Si è poi accesa una diatriba tra l'accusa e la difesa proprio in merito ai tabulati telefonici che inchioderebbero Michele Buoninconti. Presenti in aula anchei genitori di Elena Ceste; secondo le ultime indiscrezioni, il vigile del fuoco non si sarebbe mai voltato verso di loro. La prossima udienza è stata fissata per il 22 luglio.

Ultime news Yara Gambirasio, l'omicidio della ginnasta legato ad altri due delitti?

A meno di ventiquattro ore dal processo a Massimo Bossetti, emergono clamorose indiscrezioni sulla strategia difensiva degli avvocati del carpentiere dei Mapello, che si trova in carcere da più di un anno, con l'accusa di avere assassinato Yara Gambirasio. Secondo la difesa di Bossetti, il caso di Yara Gambirasio sarebbe legato ad altri due omicidi, quello di una ragazza indiana di ventuno anni, Sarbjit Kaur, scomparsa il 23 dicembre di cinque anni fa e ritrovata morta sette giorni dopo, e quello di Eddy Castillo, assassinato quattro anni fa a Chignolo d'Isola.

I migliori video del giorno

La difesa di Massimo Bossetti, inoltre, ha chiamato a testimoniare a favore del muratore bergamasco settecentoundici persone, ma tra di loro non c'è la madre Ester Arzuffi, la quale prenderà comunque parte al processo, in quanto sarà chiamata a dare la sua verità su quanto accaduto.