Ci saranno un vescovo dichiarato omosessuale, una suora che dirige un’organizzazione a favore dell’aborto e rappresentanti della comunità cattolica di omosessuali, lesbiche, bisessuali e transessuali. Gli invitati alla cerimonia di benvenuto di Papa Francesco alla Casa Bianca non è stata ben vista dal Vaticano e ha provocato molti malumori e polemiche.

L’evento sarà mercoledì nei giardini della casa presidenziale. Tra gli ospiti ci sarà anche Margie Winters, professoressa licenziata da una scuola cattolica in Philadelphia perché era sposata con una donna.

Pubblicità
Pubblicità

Da allora promuove l’apertura della chiesa cattolica a omosessuali, bisessuali e transessuali. Al tavolo con Winters ci sarà la suora Simone Campbell, che dirige un’organizzazione che sostiene le donne che decidono di abortire.

Ma come è venuto in mente al governo americano di includere questi rappresentanti poco grati alla Chiesa più conservatrice? Secondo la Bbc, non tutti gli inviti sono stati fatti dalla Casa Bianca. Alcune sono partiti dal Congresso e da organizzazioni di diritti umani.

I colori della bandiera della comunità gay
I colori della bandiera della comunità gay

E per questo la lista è così varia e per alcuni membri del Vaticano inappropriata.

Clicca per leggere la news e guarda il video