Per la polizia sarebbe solo un inutile dispendio di denaro da parte dei contribuenti, ma come si può dimenticare una bambina innocente, Madeleine McCann, scomparsa nel nulla a soli 4 anni il 3 Maggio del 2007? Molti infatti non sono d'accordo sull'archiviazione del caso ed in Inghilterra è scoppiata una vera e propria polemica. Per alcuni sudditi di Sua Mestà, la verità sarebbe che gli investigatori che si occupavano del caso, avrebbero speso il denaro pubblico dormendo in hotel di lusso. La piccola Maddie, è d'uopo ricordarlo, sparì dalla sua camera a Praia da Luz (Portogallo), mentre era in vacanza con la sua famiglia. Di lei non si seppe più nulla.

Per ritrovarla, la polizia inglese ha speso circa 15 milioni di euro, ma è stato tutto inutile. Nonostante siano passati ben 8 anni, Gerry e Kate McCann, i genitori di Maddie, non hanno mai smesso di cercare la loro bambina.

Si brancola nel buio

Nonostante le ricerche, apparentemente zelanti ed approfondite da parte degli investigatori, non è stato trovato alcun indizio fondamentale, che possa fungere da chiave di volta per la risoluzione del caso. Poco dopo la scomparsa della piccola, i suoi genitori dichiararono di averla lasciata senza sorveglianza in camera da letto, mentre mangiavano con alcuni amici, presso un ristorante poco distante dal residence in cui la famiglia alloggiava.

Il punto di John O' Connor

John O' Connor, il capo della squadra di Scotland Yard che si occupa delle indagini, sembra più che altro scoraggiato dalla vastità delle ricerche, oramai sparse in tutto il mondo.

I migliori video del giorno

O' Connor ha definito le indagini per ritrovare la piccola Maddie: "Una caccia all'ombra". Questa triste affermazione denota la situazione di estremo imbarazzo e perplessità da parte degli agenti di Scotland Yard. Cosa accadde a questa povera bambina? Fu rapita? Fu uccisa? Impossibile dirlo con certezza, in quanto il corpo non è stato mai ritrovato. Per l'ex capo della squadra di ricerche britanniche, la colpa sarebbe soltanto degli investigatori portoghesi che avrebbero inquinato le prove raccolte subito dopo la sparizione di Madeleine.