Continuano le indagini per trovare la chiave di lettura giusta al cosiddetto "giallo di Marcheno" che ha registrato la scomparsa misteriosa dell'imprenditore bresciano Mario Bozzoli e la morte dell'operaio Beppe Ghirardini. L'autopsia effettuata sul cadavere di quest'ultimo ha evidenziato la presenza di un involucro contenente cianuro nel suo stomaco. Vicino al cadavere c'era una bottiglia vuota. Due le possibili interpretazioni: Ghirardini ha deciso di togliersi la vita ed allora bisogna capire bene il perché oppure è stato ucciso per avvelenamento.

Contraddizioni

Ciò che dà molto da pensare, per quanto riguarda la morte di Ghirardini, è che dopo il decesso qualcuno lesse i messaggi a lui indirizzati tramite il popolare sistema di messaggistica whatsapp.

Com'è possibile tutto ciò? Era il 14 ottobre 2015 quando, sei giorni dopo la notizia della sparizione di Bozzoli, venne trovato il corpo esanime di Ghirardini, che era uscito di casa annunciando di avere intenzione di andare a caccia, senza tuttavia portare con sé i fucili e i cani che generalmente lo accompagnavano in questa sua vecchia passione. La cosiddetta "doppia spunta" relativa ai singoli messaggi è molto chiara: qualcuno li ha letti e bisogna capire chi è stato perché questa persona potrebbe avere un ruolo importante nella vicenda.

L'operaio

Da notare che la ex moglie di Giuseppe Ghirardini afferma che considera inverosimile che l'uomo potesse pensare al suicidio, anche perché progettava di incontrare suo figlio in occasione delle feste di Natale.

Il figlio di Ghirardini vive attualmente in Brasile con la madre. Ghirardini lavorava da molto tempo per la fonderia di proprietà dei fratelli Bozzoli (Mario e Adelio) ma tra i due soci negli ultimi tempi erano emersi dei dissapori. Adelio aveva deciso di aprire un'altra ditta da solo. Mario temeva che alcuni materiali venissero sottratti per essere rimessi in commercio nella nuova fabbrica.

Tra i due ci sarebbero state delle discussioni. I vestiti di Bozzoli sono stati trovati nello spogliatoio aziendale mentre l'auto era parcheggiata fuori dall'azienda. Quella sera avrebbe dovuto cenare al ristorante con la moglie. Gli investigatori sono convinti che il mistero della sua scomparsa si nasconde all'interno della fonderia. Cosa ne pensate?

Dite la vostra a commento di questo articolo.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!