Torna il terrore a Parigi dopo l'attentato dello scorso mese di gennaio alla redazione del giornale satirico Charlie Hebdo e al supermercato Kosher, che provocarono 17 vittime. Tre diverse sparatorie hanno provocato diverse vittime e costretto il presidente Hollande ad essere evacuato dallo Stade de France, dove stava assistendo alla partita amichevole tra Francia e Germania.

Il primo attentato, a colpi di kalashnikov in un ristorante del X arrondissement vicino a Rue Bichat, avrebbe provocato una decina di vittime e altrettanti feriti. Il secondo nel locale notturno Le Bataclan, durante un concerto della band Eagles of Death Metal.

Le prime notizie parlano di una quindicina di vittime e oltre cento ostaggi. Terzo attacco in un bar dell'XI arrondissement. Uno degli attentatori sarebbe stato ucciso dalle forze dell'ordine mentre alcuni testimoni riferiscono che i terroristi gridavano "Allah è grande!".

Hoollande evacuato dallo stadio

Almeno tre esplosioni sono state registrate nei pressi dello Stade de France, dove si stava svolgendo la partita amichevole tra Francia e Germania. Per precauzione il presidente Francois Hollande, che stava assistendo alla gara, è stato evacuato. Al termine della gara molti spettatori, nonostante l'invito a lasciare l'impianto sportivo, si sono riversati sul terreno di gioco impaurite dalle notizie sugli attentati attorno all'impianto..

La polizia nel frattempo lancia l'allarme: 'gli attentatori sono ancora in giro, tornate alle vostre case', si temono nuovi attacchi.

I migliori video del giorno

Il bilancio delle vittime continua a salire, la prefettura per il momento riferisce di circa 60 vittime. Arrivano notizie anche di un'altra sparatoria a Les Halles. Il presidente Francois Hollande si è recato al ministero dell'Interno per una riunione di emergenza al quale parteciperà anche il ministro Bernard Cazeneuve. 

La rivendicazione dell'Isis su twitter

Subito dopo gli attentati su twitter è arrivata la rivendicazione dei militanti dell'Isis che hanno postato l'hastag in arabo "Parigi in fiamme".