I membri di Anonymous non vanno mai in ferie. Neanche nel periodo natalizio. Anzi, sembra proprio che abbiano incrementato la propria attività proprio in questi giorni. Mentre nel mondo ci si preparava a festeggiare il Natale nonché la fine del 2015 e l'inizio del nuovo anno. E così in queste ore l'organizzazione che porta la maschera e i principi del personaggio di un famoso film, ha messo a segno quella che calcisticamente si definirebbe ''una doppietta''. Postando prima un messaggio su Twitter riguardo un attentato Isis in Italia e poi oscurando la pagina Facebook di Matteo Salvini. Vediamo i particolari.

Annunciano di aver sventato un attentato in Italia

Il gruppo di hacker, che si proclama essere i nuovi cyber paladini, ha postato in queste ore su Twitter questo messaggio, taggando poi l'account OpParis: "In questo mese stiamo lavorando in silenzio.

Abbiamo già sventato un attacco Isis contro l'Italia, speriamo di bloccare gli altri". Il post poi è stato rimosso, al fine di evitare un panico generale. Promettendo poi di pubblicare un video ad operazione conclusa. I dubbi sono tanti e pure leciti. In quale città hanno sventato questo attentato? In che modo? Certo, dati gli eventi che ivi si sono svolti si pensa subito a Milano o a Roma. Ma potrebbe essere anche altrove, per altre occasioni. E poi, in che modo lo hanno sventato? Insomma, non resta che aspettare questo video.

Oscurata la pagina Facebook di Matteo Salvini

Meno sibillina è stata invece la loro operazione contro Matteo Salvini, il quale si è visto oscurare la propria pagina Facebook con tanto di messaggio in inglese. Il segretario della Lega Nord, mediante il proprio profilo Twitter, li ha definiti conigli e non certo paladini della democrazia come dicono di essere.

I migliori video del giorno

Il team che si occupa della sua attività social ha comunque ripristinato prontamente la pagina. Tanti i messaggi di solidarietà per il leader leghista, come noto molto attivo sui Social. Insomma, Anonymous non va in vacanza. Isis e politici di tutto il mondo sono avvisati.