Le autorità austriache hanno messo in guardia le capitali europee, per un probabile attacco terroristico che potrebbe attuarsi poco prima di capodanno, per mezzo di armi da fuoco o con l'uso di ordigni esplosivi.L'allerta è al massimo livello anche in Italia, inclusa la città di Roma proprio come hanno ribadito alcune fonti del Viminale. Il governo austriaco ha invitato i cittadini a pazientare, fino a che verranno fatti gli ulteriori controlli di sicurezza. Ma andiamo nel dettaglio e scopriamo che cosa sta davvero accadendo.

Capodanno 2016: allerta terrorismo nella capitali europee

Come si legge in un messaggio di allarme giunto dai servizi di intelligence di una nazione amica e divulgato dalle forze dell'ordine viennesi, il rischio attentati sarebbe indirizzato alle capitali europee e gli attacchi potrebbero verificarsi già nel corso della notte di capodanno.

Inoltre, la polizia informa che avrebbe già nelle mani l'elenco dei nomi degli eventuali terroristi. L'incaricato Christoph Poelzi ha annunciato all'agenzia d'informazione austriaca Apa, che per ora non è stata segnalata alcuna specificalocalitàe orario, in cui dovrebbero attuarsi gli attacchi. Malgrado ciò, in via preventiva sono state accentuate le misure di sicurezza in tutte quelle zone dove si attendono affollamenti di persone. Da parte delle autorità verranno effettuate varie ispezioni che andranno a riguardare i documenti d'identità, le borse, gli zaini e perfino i telai di biciclette.

Il califfo dell'Isis, Abu Bakr al-Baghdadi è ritornato con un nuovo messaggio, in cui informa che l'impiego dei mezzi aerei verso gli appostamenti jihadisti non hanno in alcun modo indebolito i suoi combattenti.

Inoltre, il capo aggiunge che Allah farà vincere soltanto coloro che lo invocano e che ci si dovrà rendere conto che più violenta è l'ostilità nei confronti del califfato e maggiore sarà la sua forza. Oltre a questo, Baghdadi minaccia Israele puntualizzando che la Palestina non potrà più essere la patria degli israeliani, ma diverrà il loro camposanto, poiché verranno sterminati dai musulmani.

Nel frattempo, nella città di Sarajevo si è evitato un super attentato terroristico di dimensioni catastrofiche. Tant'è che un gruppo di sovversivi islamici stavano pianificando un atto di stampo estremistico da attuare precisamente il 31 dicembre, dove sarebbero state uccise circa cento persone. Anche per oggi abbiamo terminato il servizio online, tuttavia, vi consigliamo di continuare a tenervi aggiornati e informati sulle varie profezie inerenti alla guerra 2016, vi basterà fare un click sul tasto 'Segui' in alto a destra vicino al nome dell'autore.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!