Cambia il controllo in strada ed a farlo sarà il vigile elettronico. L'argomento trattato già tempo addietro trova ora riscontro grazie all'approvazione in commissione bilancio della Camera dell'emendamento presentato dal deputato Sergio Boccadutri e inserito all'interno della nuova legge di stabilità che sta seguendo il suo iter per essere approvata, prevedendo la modifica del codice della strada che comporterà notevoli novità tra cui l'uso si sistemi come il vigile elettronico.

Il vigile elettronico

Continua la dura morsa delle istituzioni contro chi non rispetta le regole e soprattutto dopo le varie lacune del codice della strada che hanno visto la possibilità di presentare ricorsi in merito a multe effettuate con l'uso di sistemi elettronici di controllo semaforico, ora l'affondo arriva attraverso l'utilizzo del nuovo sistema denominato in gergo vigile elettronico, ovvero la modifica strutturata di utilizzo di sistemi già esistenti, quali: autovelox, telepass, rilevatori di targa e tutor modificati strutturalmente per essere usati al fine di rilevare le autovetture in circolazione su strada prive di assicurazione auto e revisione periodica obbligatoria, contestando nell'immediato la contravvenzione ai trasgressori attraverso sistemi informatici ed elettronici collegati tra loro.

Controlli informatizzati

Sempre più all'avanguardia e sempre più collaborazione tra gli enti, al fine di incastrare chi viaggia a bordo di veicoli senza l'assicurazione auto e la prevista revisione periodica, oltre al controllo della velocità e del rispetto delle regole stradali. I vari sistemi elettronici atti ad essere utilizzati per il controllo stradale, trovano collaborazione tra gli enti proprio grazie all'imminente approvazione della modifica del codice della strada che prevede l'utilizzo di sistemi elettronici collegati direttamente con le banche dati di Ania e Motorizzazione Civile, al fine di effettuare in tempo reale i controlli dei veicoli in transito e contestare eventuali contravvenzioni ai trasgressori, ignari dell'occhio elettronico.