Tyler Glockner, è questo il nome dell'autore di SecureTeam10, un canale YouTube noto da diversi anni sul web, che pubblica frequentemente video di presunti avvistamenti UFOQuesti, a loro volta, vengono condivisi sui social e rilanciati dai principali tabloid inglesi come "Daily Express", "Daily Star" ed aggregatori internazionali di news come "The Inquisitor", fino a giungere ai media nostrani che copiano e incollano la notizia attraverso un comodo traduttore online.

Nulla ci sarebbe da eccepire su questa legittima attività da youtuber, se non fosse che il materiale pubblicato dal suddetto canale è falso, generato con l'ausilio della computer grafica e dei principali programmi di fotoritocco, grazie ai quali il sig.

Glockner è stato in grado di viralizzare numerosi filmati in cui astronavi aliene, sonde extraterrestri ed inquietanti velivoli, venivano segnalati da sedicenti testimoni oculari, pronti ad inviare allo staff di SecureTeam10 il "materiale scottante". Tutto spudoratamente falso.

A questa conclusione si è giunti grazie all'eccelso lavoro di analisi, effettuato dal blogger californiano Dean Guiliotis, conosciuto come Constantine ed autore del sito "Ufotheater.com", che da tempo monitora molteplici canali YouTube che promuovo fake e bufale sul fenomeno UFO, fino a pubblicare una dettagliata black list di tutti gli youtuber che creano intenzionalmente dei falsi, al solo scopo di veicolare traffico verso il proprio canale, affinché il servizio di partnership dello stesso YouTube riconosca loro dei guadagni.

I migliori video del giorno

L'iniziativa di YouTube che premia anche UFO Theater

Smentire il video di un falso avvistamento UFO non è mai cosa semplice, dovendo spesso analizzare il filmato, prelevandone piccole parti per dimostrare agli utenti dove risiede il falso. Tale utilizzo ha spesso portato gli hoaxer (coloro che nel caso specifico pubblicano falsi ufo) ad avviare la procedura per violazione di copyright, ottenendo in tal modo la rimozione del video contrastante il fake, per continuare a diffonderlo senza alcun ostacolo né critica, come già raccontato per un caso analogo. Per tale ragione, molti canali interessanti e creativi dal punto di vista dei contenuti offerti, ricevute tre violazioni sono stati chiusi, ed alcuni autori minacciati ingiustamente di denuncia. Come rimediare all'abuso di questo strumento messo a disposizione proprio da YouTube?

La svolta è arrivata circa un mese fa, quando attraverso la pubblicazione di un articolo del 19 novembre scorso sul "New York Times", si è reso noto che Fred von Lohmann - direttore legale per il copyright presso YouTube - ha intenzione di proteggere quei canali che fanno una sana critica, dal maldestro uso della citata violazione, fornendo anche assistenza legale in caso di denunce.

UFO Theater è risultato, così, tra i canali scelti che potranno godere di questo "privilegio", nella speranza si estenda a tutti coloro che si impegnano in quest'iniziativa che dovrebbe ridurre drasticamente l'attività dei furbetti del video sharing.

Come si smonta un hoaxer

Incoraggiato da tale "protezione" contro la rimozione dei suoi filmati, ecco l'ultimo importante lavoro di Constantine che pone la parola fine su uno degli autori di video fake più attivi del web, i cui falsi avvistamenti UFO hanno tratto in inganno anche gli ufologi più preparati che hanno sperato, fino alla fine, nella prova definitiva sull'esistenza degli alieni.