Dopo Milano, anche il Comune di Torino ha deciso di affrontare l’emergenza inquinamento concedendo ai cittadini di viaggiare gratis sui mezzi pubblici nelle giornate di giovedì 10 e venerdì 11 dicembre. Si tratta di una misura innovativa, che nel capoluogo lombardo è stata adottata già da oggi e proseguirà fino a venerdì 11 dicembre, e che vuole essere alternativa alle classiche misure di blocco del traffico e di istituzione delle targhe alterne. Provvedimenti drastici che non sembrano dare risultati apprezzabili, come dimostrato anche dalla recente esperienza di Roma, dove tali misure di susseguono ormai da dieci giorni consecutivi.

Torino: metropolitana e bus gratis giovedì 10 e venerdì 11 dicembre

Dopo oltre 40 giorni di mancanza di pioggia e 10 giorni di polveri sottili oltre il livello di guardia, il Comune di Torino ha annunciato metropolitana, tram e autobus gratis per tutti nelle giornate di giovedì 10 e venerdì 11 dicembre.

L’idea, che punta a convincere gli automobilisti a servirsi dei mezzi pubblici senza ricorrere a misure restrittive come il blocco della circolazione, è stata chiamata ‘Lascia l’auto, viaggia gratis’ ed è stata resa possibile grazie alla collaborazione dell’azienda dei trasporti torinese Gtt, che gestisce la metropolitana (circa 150mila viaggiatori al giorno), e 88 linee urbane e suburbane (600mila trasportati), e dal consorzio Extra.To (160mila viaggiatori), che raggruppa 21 aziende che collegano il capoluogo con la provincia.

L’iniziativa sarà attuata dalle ore 5 alle ore 24, orari durante i quali saranno potenziati i collegamenti con corse aggiuntive per venire incontro alla maggiore domanda da parte  dei cittadini decideranno di accogliere l’appello del Comune di Torino.

Milano: trasporti per la scuola gratis e riscaldamento più basso

La misura sui trasporti gratis per combattere l’inquinamento è già stata attuata nella giornata di oggi, 9 dicembre, dal Comune di Milano e proseguirà nelle giornate di giovedì 10 e venerdì 11, anche se sarà riservata solo ai genitori che decideranno di accompagnare i figli a scuola in autobus.

I migliori video del giorno

La proposta milanese fa comunque parte di un pacchetto anti inquinamento che prevede anche la riduzione della temperatura del riscaldamento da 20 a 19 gradi e del tempo di accensione dei termosifoni che passa da 14 a 12 ore al giorno e il divieto di circolazione per le auto diesel euro 3 e inferiori dalle 8.30 alle 18 per i privati e dalle 7.30 alle 10 per le auto ad uso commerciale.

Per chi decidesse di lasciare a causa l’auto, inoltre, fino a venerdì 11 sarà possibile noleggiare una bicicletta del servizio BikeMi gratuitamente, un'occasione per fare del bene all'Ambiente e mantenersi in forma.