Un terribile incidente è stato registrato nella giornata del 24 gennaio nella regione Calabria. Si tratta dell'ennesimo sinistro che viene localizzato sulla strada statale 106 che miete periodicamente numerose vittime. La strada è stata infatti denominata 'la strada della morte' proprio per sottolineare la gravità degli incidenti che su di essa si registrano. L'impatto odierno ha interessato il tratto della statale che si trova nel cosentino ed in particolare nel comune di Villapiana.

Pubblicità
Pubblicità

Il bilancio dell'incidente stradale conta tre feriti. Vediamo nel dettaglio la prima ricostruzione effettuata dalla forze dell'ordine intervenute sul posto.

Terribile incidente a Villapiana

Le dinamiche dell'incidente sono ancora in corso di accertamento ma è già emerso che un'auto si è ribaltata a causa di uno scontro con un'altra vettura. L'impatto è stato molto forte, tanto che si contano tre feriti. La prima persona è una ragazzina che viaggiava a bordo di una delle vetture e che si trova adesso in gravi condizioni.

Calabria: incidente sulla ss 106
Calabria: incidente sulla ss 106

La giovane infatti ha avuto la necessità di usufruire dei mezzi del 118 che sono giunti sul posto del sinistro con l'elisoccorso. Gli altri due feriti invece sono stati trasportati in ospedale usufruendo dell'ambulanza e dei primi soccorsi dei sanitari del 118. Oltre ai medici, sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e la polizia stradale per regolare il traffico e mettere in sicurezza il tratto di strada in cui si è verificato il sinistro.

Pubblicità

Troppi morti

Più volte sono stati chiesti degli atti di messa in sicurezza della strada statale 106. Si sono formate anche delle associazioni come "Basta Vittime sulla Strada Statale 106" ma nulla è ancora cambiato. Continuano a registrarsi incessantemente feriti e morti. I bilanci sono sempre più drammatici. Solo a gennaio, in 21 giorni, si sono registrati tre morti sulla strada statale 106. L'associazione sopracitata si unisce al dolore delle tante famiglie e allo stesso tempo rilancia la proposta di una commissione parlamentare d’inchiesta sulla “strada della morte”.

Clicca per leggere la news e guarda il video