4

Jonas non ha tradito le aspettative. L'America l'ha soprannominata la "Tempesta-Mostro", una delle bufere più feroci del secolo. Coinvolta l'intera costa est degli Stati Uniti, dodici stati in pieno stato d'emergenza. Il numero maggiore di vittime, dodici a causa di incidenti stradali, quattro stroncate da infarto mentre spalavano la neve davanti la propria abitazione, due per iportermia, un adolescente travolto da una macchina spalaneve mentre scattava foto con il telefonino. Tra le vittime degli incidenti stradali si salva un bambino di quattro anni, in viaggio con la famiglia, prelevato dall'auto presso l'inter-statale in North Carolina. I meteorologi hanno calcolato che Jonas ha lunghezza complessiva di mille miglia.

Circa 200000 persone sono prive di corrente elettrica, i voli cancellati sono 9000 ed anche l'aereo del capo del Pentagono Carter ha ricevuto ordini di atterraggio in Florida invece che Washington. Dal Pentagono sono stati inviati 2300 uomini della guardia nazionale per soccorrere le persone in difficoltà. Il numero più alto di soldati è stato inviato in Virginia, 490 in tutto, dove è caduto oltre un metro di neve. 

A Washington, una delle città più colpite, la visibilità è pari a zero, con temperature polari. Qui ci si avvia verso una nevicata record per la città, con la neve che in alcune zone del Maryland ha superato il metro d'altezza. Si prepara ad affrontare l'emergenza anche Boston, la prossima città che sarà colpita da Jonas.

Nelle ultime ore la situazione a New York diventa sempre più pericolosa, la neve potrebbe raggiungere oltre i 60 centimetri d'altezza.

I migliori video del giorno

Il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, e il sindaco Bill de Blasio, hanno preso decisioni drastiche: stop alla circolazione di mezzi privati e pubblici, chiusura delle linee ferroviarie locali, chiusi anche tunnel e ponti d'accesso verso Manhattan, compreso il Brooklyn Bridge. Un messaggio per gli esercizi commerciali della città con l'ordine di chiudere e mandare ogni dipendente a casa. Si conta che alla fine del passaggio di Jonas verrà stimato un danno complessivo per oltre un miliardo di dollari.