Ancora una storia di orrori e violenze sui più piccoli. È stato scoperto un giro di pedofilia che agiva sul web,  adescando minori di età compresa tra gli 11 e i 16 anni di età, attraverso promesse di denaro e regali per sesso. Quest’ultimo veniva consumato a bordo delle auto dei soggetti indagati, per lo più nelle aree di parcheggio dei centri commerciali o in luoghi appartati, talvolta anche nelle case dei presunti pedofili. Le indagini dei carabinieri di Brescia sono partite lo scorso agosto 2015 e hanno monitorato spostamenti, utilizzo dei social network, scambi di conversazioni tra i minori e i maniaci. Gli incontri venivano concordati attraverso un social network dedicato ad appuntamenti on line, sul quale sito gli adescatori erano consapevoli della minore età dei giovani con i quali venivano messi in contatto.

Internet e griffe complici nelle violenze su minori

Cifre di denaro e regali griffati erano l’oggetto delle tentazioni per attirare l’attenzione dei più piccoli, facendoli capitolare ad una prestazione sessuale, che non si esauriva ad una sola occasione. I pedofili identificati sono un trio di uomini, apparentemente “puliti” e ritenuti dai più “persone perbene”: un poliziotto, un allenatore di calcio ed un prete. Una triade infernale che ha messo a segno svariati atti di violenza su innocenti, dando avvio ad una serrata indagine dei Carabinieri, che si è conclusa solo ieri mattina con il blitz decisivo. Sono state arrestate 11 persone, ritenute coinvolte come complici di pedofilia nelle province di Milano, Monza, Brianza, Bergamo, Brescia, Pavia, Parma su richiesta del Tribunale ordinario di Brescia.

I migliori video del giorno

Un giro di affari sporchi e di coercizione di minori che ha gettato un velo di orrore tra numerosi genitori.  

Violenze su minori si possono evitare?

La pedofilia è ritenuta dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) una vera e propria malattia, inclusa nei disturbi del comportamento sessuale. Pedofilo, dunque, è colui che manifesta un’attrazione anomala verso minori di età tra i 5 ed i 16 anni questo desiderio incontrollabile perdura per almeno sei mesi continuativi. Curare la pedofilia è possibile? Non ci sono cause di alterazioni ormonali che prevengano l’esplosione di questa patologia,  che viene curata soprattutto dal punto di vista psichiatrico. Sono insospettabili i pedofili proprio perché tale patologia non altera le capacità di intendere e volere. Perciò non è semplice identificare un potenziale pedofilo.