La Scuola dovrebbe essere un luogo educativo, certo, ma anche protettivo. In un istituto scolastico, dagli asili alle superiori, un individuo, proprio perché minorenne, dovrebbe sentirsi a proprio agio. Al sicuro rispetto alle brutture del mondo fuori. E invece, sovente ci arrivano notizie raccapriccianti provenienti dal mondo della scuola. Non certo di Deamicissiana memoria. Pensiamo a quanti bambini vengono picchiati o sgridati pesantemente negli asili nido, o alle droghe che si vendono fuori scuola.

Pubblicità

O agli abusi degli insegnanti sugli studenti, magari minacciandoli che in caso di opposizione, gli diano pure un cattivo voto nella propria materia; o se ne parlano a qualcuno, minacciano perfino di bocciarli. L'ultima triste storia ci viene dalla Cina, precisamente nella provincia Guangxi. Un caso ancor più assurdo, se si considera che l'insegnante in questione ha abusato di una studentessa davanti a tutti. Ecco cosa è successo.

Insegnante con problemi psichici

A riportare la notizia il Mail Online, con tanto di foto.

In pratica, l'insegnante, un trentenne che in passato ha già patito disturbi psichici, si è spogliato completamente e si è avventato su una studentessa. Il tutto davanti ad altri studenti e perfino alla luce del sole, all'esterno dell'istituto scolastico. I suoi colleghi sono riusciti a fermarlo, poi è arrivata la polizia che lo ha posto in stato di arresto. Il professore era già stato allontanato dall'insegnamento in classe proprio per il suo passato caratterizzato da un forte squilibrio mentale; relegato così a mansioni di laboratorio. In effetti però, avrebbe dovuto essere allontanato completamente dalla scuola già in precedenza.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Dopo quanto accaduto, si spera, sarà presa una decisione drastica nei suoi riguardi. Sperando che la ragazza vittima di questa assurdità, dimentichi quanto prima quanto accaduto. Certe disavventure possono purtroppo segnare per sempre la vita intima di una persona. Sperando altresì che casi come questi, fatti però in modo più occulto, non restino taciute.