Annuncio
Annuncio

Non iniziano nel migliore dei modi i campionati europei di calcio in Francia sotto l’aspetto dell’ordine pubblico. Alla vigilia della sfida tra Inghilterra e Russia si sono vissuti momenti di terrore nella città di Marsiglia, in prossimità del vecchio porto, quando circa 15mila hooligans inglesi e russi hanno inscenato una guerriglia urbana senza esclusione di colpi. Il bilancio provvisorio parla di 31 feriti e 6 arresti. Grave un tifoso inglese in fin di vita, rianimato dalla polizia con il massaggio cardiaco.

Negli scontri, iniziati già dal giorno precedente, coinvolti anche tifosi francesi, schierati a difesa dei russi, aggrediti dagli inglesi. Un bar del centro è stato dato alle fiamme. Inquietante il grido di questi teppisti ubriachi che hanno minacciato i terroristi dell'Isis: "dovete avere paura, gli inglesi sono qui".

Scontri anche al Velodrome

Gli episodi di inciviltà e violenza si sono verificati anche all’interno dello stadio Velodrome di Marsiglia, teatro della sfida tra Inghilterra e Russia.

Advertisement

Il parapiglia è iniziato subito dopo il gol del pari dei russi, quando un fumogeno è finito tra i tifosi della formazione di Sluckij, che hanno reagito travolgendo gli steward e dando inizio agli scontri, durante i quali pare siano rimasti feriti una donna e un bambino.

Polizia francese impreparata

Con l’attenzione alta per eventuali attacchi terroristici, dopo quelli di Parigi dello scorso mese di novembre, la polizia transalpina ha forse sottovalutato il pericolo hooligans. Inoltre c'è da sottolineare che circa 1.000 tifosi violenti inglesi, a cui era stato posto il divieto di espatrio, hanno potuto raggiungere la Francia, poiché la relativa sanzione era scaduta il 1° giugno.

Scontri anche tra tifosi irlandesi e polacchi

L’altissima tensione in queste prime giornate di gare si sposta anche a Nizza, dove sono venuti a contatto tifosi irlandesi e polacchi, presenti nella città francese per la sfida tra le due nazionali.

Advertisement
I migliori video del giorno

Gli scontri sarebbero iniziati al termine della gara tra Inghilterra e Russia, e sarebbero stati innescati dalla provocazione di giovani del posto. L’intervento della polizia ha placato gli animi.