La perseguitava, la seguiva fino al luogo di lavoro. E nel giro di poche ore le sue pressioni psicologiche si sono fatte più pesanti, al punto da essere arrestato due volte nella stessa giornata. I Carabinieri di Monreale, in provincia di Palermo, hannno fermato un uomo di 29 anni con l'accusa di stalking nei confronti di una ragazza della città. È successo tutto in pochissime ore, le molestie a casa ed al lavoro, il fermo dei carabinieri, l'evasione dall'abitazione in cui risiedeva ed in fine l'arresto per evasione dai domiciliari.

Il giovane è accusato di aver compiuto una lunga serie di atti persecutori nei confronti della ragazza di cui si sarebbe innamorato ma non trovando corrispondenza alle avances, avrebbe iniziato a perseguitare la donna che si è rivolta alle forze dell'ordine denunciando l'uomo. L'uomo infatti avrebbe compiuto un insieme di comportamenti molesti e continui, costituiti da ininterrotti appostamenti nei pressi del domicilio o degli ambienti comunemente frequentati dallavittima

In particolare, A due ore dall'accaduto, lo stalker si sarebbe ripresentato presso l'esercizio commerciale dove lavora la giovane.

I carabinieri così lo hanno posto agli arresti domiciiari ma a due ore circa dall’accaduto, il giovane si è ripresentato presso l’esercizio commerciale dove lavora la vittima chiedendo di lei. Una serie di molestie che aveva già portato all'esasperazione la giovane, che pochi giorni fa ha lanciato nuovamente l'allarme ai carabinieri.

In seguito all'evasione dagli arresti domiciliari le forze dell'ordine lo hanno rintracciato visto che il 29enne si era arbitrariamente allontanato dalla sua abitazionee, per evitare che la situazione potesse riproporsi, il giudice ha disposto di trattenerlo presso le camere di sicurezza della Caserma di Monreale, fino allo svolgimento del rito direttissimo.Il Giudice a seguito di convalida degli arresti ha disposto per il reo il divieto di avvicinamento all’abitazione della ragazza e dai luoghi da lei frequentati.

Segui la nostra pagina Facebook!