In questa immane tragedia ci sono alcune storie meravigliose da raccontare, una di questa è quella di suor Mariana. La suora è stata salvata, come lo definisce lei, da un angelo, che l'ha portata in salvo facendole rivedere la luce.

L'angelo di Suor Mariana

Uno dei più gravi terremoti mai avvenuti in Italia, ieri 24 agosto alle ore 3.36 del mattino, ha raso al suolo intere cittadine del centro Italia. In queste ore tragiche, fatte di lacrime e dolore, vi vorremmo raccontare una storia meravigliosa, che ha come protagonista una suora, salvata come ha riferito, da un angelo.

La suora, suor Mariana, ha 32 anni e viveva nel convento di Amatrice, una delle cittadine rase al suolo dal tremendo sisma. La suora ha raccontato che un ragazzo, conosciuto in convento perché aiutava gli anziani presenti nella struttura, l'ha tratta in salvo mentre tutto stava crollando.

Suor Mariana si è svegliata nel suo letto pieno di sangue, perché purtroppo un calcinaccio l'ha colpita sul capo, ma nonostante la ferita ha cercato subito aiuto. In un primo momento ha cercato aiuto affacciandosi dalla finestra della sua stanza, perché la porta era bloccata. Purtroppo nessuno sentiva quelle urla disperate, mentre tutto intorno a lei stava crollando. Suor Mariana ha deciso quindi di mettersi sotto il suo letto, aspettando e pregando che qualcuno la salvasse.

Ed ecco che è avvenuto il miracolo. Si è sentita tirare con forza da un braccio, era un "angelo", un ragazzo di cui non sapeva nemmeno il nome, che stava rischiando la propria vita per salvare la sua.

Uscendo dalla stanza hanno sentito altre urla disperate in cerca di aiuto. Erano le urla di altre due suore e senza pensarci due volte, il ragazzo è andato a salvare anche loro, portandole tutte al sicuro, fuori il convento.

I morti accertati sono 247

Il tragico bilancio di questo sisma purtroppo sta aumentando di ora in ora. Al momento le persone che hanno perso la vita sono 247, mentre i feriti sono oltre 400. Purtroppo sono tanti ancora i dispersi che non sono stati trovati, quindi il numero è destinato ancora a salire.