Il montepremi del Superenalotto ha superato quota 130 milioni di euro: per gli amanti della precisione parliamo esattamente di 133,6 milioni che sarebbe (in caso di uscita) la quarta vincita piu alta di sempre nella storia di questo gioco, distanze "appena" 6 milioni dal terzo gradino del podio.

Sono 177 estrazioni che nessuno indovina i sei numeri vincenti (l'ultimo ad aggiudicarsi un 6 a questo gioco risale al luglio del 2015, in provincia di Catania dove vennero vinti circa 22 milioni di euro).

Dall'inizio del 2016 sono state effettuate giocate per quasi un miliardo di euro, con una curva verso l'alto da quando il Jackpot ha raggiunto e superato la soglia psicologica dei cento milioni di euro.

Mentre scriviamo il Jackpot del Superenalotto è il montepremi piu alto disponibile in tutta Europa ed il secondo al mondo, dietro soltanto al Powerball che mette in palio circa 170 milioni di dollari.

Storia del Superenalotto e meccanismo

Il Superenalotto è un gioco gestito dalla società Sisal, ed è entrato in vigore il 3 dicembre del 1997 sostituendo quello che era l'allora Enalotto.

Fino al giugno del 2009 la combinazione vincente del Superenalotto era legata alle estrazioni del lotto e la sestina vincente era formata dal raggruppamento dei primi numeri estratti di alcune ruote del Lotto (nello specifico Roma, Milano, Firenze, Bari, Napoli e Palermo). A questi si affiancava il "numero Jolly" (primo estratto a Venezia) ed il numero "SuperStar", ovvero il primo numero uscito sulla cosiddetta "Ruota Nazionale".

A far data da luglio del 2009, invece, la combinazione vincente ed i numeriSuperStar e Jolly sono determinati da due estrazioni separate: una determina la sestina vincente ed il numero Jolly e l'altra che prevede la sortita del numero SuperStar.

Le vincite possibili partono dall'aver indovinato anche soltanto due numeri, tuttavia è chiaro che chi gioca punta a centrare la vincita massima possibile, ovvero l'aver predetto la sestina vincente.

E' utile specificare che la probabilità di vincere cifre elevate è davvero ridotta al minimo. A questo proposito, per meglio comprenderne la difficoltà, è utile esemplificare con un numero: per indovinare la vincita "secca" della sestina, ovvero per centrare un 6 con una combinazione esatta, la probabilità è di 1 su oltre 600 milioni (per la precisione 622.614.630).

Traducendo questo numero in un altro esempio, la probabilità di vincere al SuperEnalotto il Jackpot è pari a un millesimo rispetto alla possibilità di partorire due gemelli siamesi.

ATTENZIONE: il gioco è vietato ai minori e può provocare dipendenza - Consultare sempre le reali probabilità di vincita sul sito di AAMS o su quello dei Concessionari abilitati alla raccolta.

Segui la nostra pagina Facebook!