Ancora tanta paura nella capitale del Parlamento Europeo, Bruxelles. Sembra non abbia mai fine l'aria di tensione che, da parecchio tempo a questa parte, si continua a respirare tra le strade della città belga. Dopo i recenti attacchi terroristici che hanno colpito la città, quest'oggi a tarda serata, è stato catturato il malvivente che ha tenuto sotto sequestro quindici persone all'interno di un Supermercato.

Tutto ha inizio intorno all'orario di chiusura del Carrefour della Chaussée d’Alsemberg, situato a Bruxelles, nella zona di Forest. Secondo la fonte, il giornale Dernière Heure, l'uomo in un primo momento avrebbe tentato di attuare una rapina, che a quanto pare avrebbe avuto come risultato finale un buco nell'acqua. A questo punto il delinquente, in preda al panico, avrebbe reagito impugnando un coltello e prendendo in ostaggio diversi clienti del supermercato.

Fortunatamente la polizia è arrivata sul luogo dell'accaduto in un tempo da record e, senza l'uso delle armi, sono riusciti, dopo diverse intimidazioni, a ottenere la liberazione degli ostaggi.

Anche in Germania momenti di grande tensione

Qualche ora prima, a trattenere il respiro, sono stati gli abitanti della città tedescha di Düren. Nettamente più tragico il bilancio in questa città; se la polizia di Bruxelles è riuscita a sventare morti e feriti non si può dire lo stesso per quella tedesca.

L'assalto ha provocato un morto, mentre una donna è attualmente in gravi condizioni. Si esclude però il movente terroristico; l'assalitore è entrato all'interno di un parrucchiere aprendo il fuoco, barricandosi poi con gli ostaggi. Le forze speciali tedesche, il Sek, sono riuscite a far irruzione liberando gli ostaggi, ma ritrovando i due corpi a terra; uno di questi è morto successivamente in ospedale.

Si presume però si tratti di un delitto passionale così da scongiurare ogni collegamento al terrorismo di matrice islamica. Speriamo quest'anno sia più tranquillo e pacifico, in tutta Europa, rispetto a quello passato ricco di tristi pagine di cronaca.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto