Di nuovo nei guai Fabrizio Corona. La squadra mobile di Milano lo ha arrestato insieme a Francesca Persi, titolare formale dell'agenzia Atena srl, società che si occupava di realizzazione eventi e promozioni. L'accusa mossa ai danni di Corona e  Persi è di "intestazione fittizia" di beni. Il Tribunale di Milano, ordinanza a firma il Giudice Giuseppe Cernuto, ha predisposto, ai danni di Corona, il sequestro di 1,7 milioni di euro che sarebbero il ricavato di "incassi in nero" della società Atena su cui non è stata pagata l'IVA e altri tipi di tassazione, pertanto si tratta di sequestro di soldi in contanti.

L'aggravante

L'aggravante è che Corona ha commesso il reato durante il periodo di prova in affidamento ai servizi sociali.

I soldi sequestrati dalla Polizia di Milano sono stati trovati ben nascosti in dei pacchetti nel controsoffitto di un immobile di proprietà di Francesca Persi. Gli inquirenti stanno ancora procedendo con le indagini per accertare la provenienza dei soldi sequestrati. La difesa dell'ex fotografo dei VIP sostiene che i compensi in nero sono il frutto di alcune apparizioni  e discoteche e che, Fabrizio Corona, sarebbe ancora in tempo per versare le imposte dovute. Intanto l'udienza per decidere se confermare o meno la somma sequestrata è fissata per il 24 gennaio 2017. Dopo due anni di reclusione Corona era tornato in libertà grazie alla decisione del GIP di concordargli l'affidamento in prova "sul territorio", nonostante questi era già stato ammonito quest'estate per una vacanza non autorizzata con tanto di foto su riviste di gossip per delle foto "hot" scattate mentre era a bordo di uno yacht.

I migliori video del giorno

Reato professionale

Il Procuratore aggiunto della DDA Ilda Boccassini e per il Pubblico Ministero Paolo Storari, hanno contestato, ai danni di Corona, la "professionalità di reato" ottenendone così l'arresto in base all'articolo 105 del codice penale. Intanto il Magistrato di Sorveglianza ha predisposto la sospensione dell'affidamento in prova. Secondo i Gip, inoltre, Corona sarebbe anche intestatario di un conto corrente in una banca Austriaca in cui sarebbero depositate somme superiori al milione di euro. I soldi sarebbero stati portati oltre confine dalla Persi in più viaggi effettuati nei mesi scorsi. Intanto dalla sua pagina FB ironizza sull'arresto di Corona la sua ex Nina Moric con un post:" Ciao Fabrizio, ora insegna agli angeli a pagare l'IVA...quando c'hai voglia".