E' stato eletto il trentunesimo preposito generale della Compagnia di Gesù. Si tratta del venezuelano Arturo Sosa Abascal, 68 anni, che ha ricevuto oggi l'onore di essere il nuovo Papa Nero dei Gesuiti. Succede al dimissionario Aldolfo Nicolas che ha lasciato l'incarico da preposito generale al compimento dell'ottantesimo anno di età. L'elezione è avvenuta nella mattinata del 14 ottobre 2016. Come di consueto è stato Papa Francesco il primo ad apprendere il nome del trentesimo successore di Sant'Ignazio di Loyola. L'annuncio dell'ordine religioso è poi stato dato attraverso l'account Twitter ufficiale

Chi è Arturo Sosa Abascal

E' nato in Venezuela, a Caracas, il 12 novembre 1948.

Si è laureato in Filosofia all'Università Cattolica Andres Bello nel 1972, per poi ottenere il dottorato in Scienze Politiche all'Universidad Central de Venezuela. Nel corso della Congregazione Generale tenutasi nel 2008 è stato nominato consigliere generale dal suo predecessore Adolfo Nicolas. Nel 2014, poi, è stato incorporato nella Curia della Compagnia di Gesù a Roma dove è stato scelto come delegato per le case e le opere interprovinciali. E' stato professore e membro del Consiglio della Fondazione Università Cattolica Andres Bello e Rettore dell'Università Cattolica di Tachira. Parla spagnolo, inglese e italiano.

La Compagnia di Gesù

La Compagnia di Gesù è un ordine religioso fondato da Ignazio di Loyola nel 1534 a Parigi. Il primo intento dei Gesuiti era quello di predicare in Terra Santa, con un voto di obbedienza al Papa.

I migliori video del giorno

Fu il Pontefice Paolo III ad approvare l'ordine nel 1540 grazie alla Bolla Papale "Regimini Militantis Ecclesiae". Dopo un paio di secoli i Gesuiti furono soppressi nel 1793 da Papa Clemente XV per poi essere ricostituiti dopo più di quarant'anni da Pio VII. 

Ad oggi è ancora l'istituto religioso che conta più membri, visto che nel 2013 se ne contavano 17.287 di cui 12.298 sacerdoti, 3.589 scolastici e 1.400 laici. Papa Francesco (Jorge Mario Bergoglio), eletto Papa il 13 marzo 2013, è diventato il primo pontefice di provenienza gesuita nella storia della Chiesa.