Il primo ministro dell’iraq Haider al-Abadi ha annunciato, in un breve discorso andato in onda questa mattina 17 ottobre sulla tv di stato irachena, l’avvio dell’intervento militare per liberare dall’occupazione dell’Isis Mosul.La liberazione di Mosul non è un'operazione militare qualunque, ma rappresenterebbe un altro duro colpo per lo stato islamico.

Un’operazione militare non qualunque, ma che andrebbe a liberare la seconda città irachena da tempo sotto il dominio dell’Isis.

Haider al-Abadi, parlando direttamente agli abitanti di Mosul, ha esplicitato l’obiettivo di cacciare Daesh e assicurare la dignità della popolazione interessata. Un obiettivo che molto probabilmente sarà raggiunto, pur essendo prevedibile una difficile e dura battaglia. La liberazione di Mosul rappresenterebbe un altro duro colpo per lo stato islamico, che sta perdendo ovunque posizioni. In effetti, con l’andar del tempo, l’Isis sembra, per fortuna, non riuscire più a mantenere sotto il proprio dominio i territori occupati.

Un buon segnale. Un ridimensionamento importante che, però, non deve far pensare di avere già sconfitto l'Isis e, soprattutto, non deve portare ad abbassare la guardia.

La sconfitta definitiva dell'Isis dovrà passare necessariamente da azioni militari pure, come quella di oggi, e da interventi di intelligence, capaci di prevenire ed indebolire la rete del terrore.Non sarà semplice, infatti, liberare tutti i territori occupati nel tempo dall’Isis.

Come, purtroppo, non sarà soprattutto semplice arginare la sua capacità, e dei suoi affilati, di compiere azioni terroristiche in qualunque parte del mondo e in qualsiasi momento.

Di sicuro, l’indebolimento dell’Isis sul campo potrebbe incidere anche sulla loro capacità di compiere attentati terroristici, anche se la sua sconfitta definitiva dovrà passare necessariamente da azioni militari pure, come quella di oggi, e da interventi di intelligence, capaci di prevenire ed indebolire la rete del terrore.

Oggi, non ci resta che sperare in una veloce liberazione di Mosul. La vittoria definitiva passa anche da qui.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto