La Polizia è riuscita a scoprire ed arrestare lo stalker del ministro Maria Elena Boschi. Il 44enne si trovava in un ristorante fiorentino non molto distante dal luogo della Leopolda, in programma nel fine settimana. L'uomo, originario della Campania, era già stato sottoposto al divieto di avvicinarsi al ministro. Nelle ultime ore, però, la Procura di Roma aveva chiesto gli arresti domiciliari, poi concessi. 

Lo stalker non voleva pagare il conto

La Polizia è intervenuta nel locale di via della Scala, a Firenze, dietro segnalazione del titolare. Il 44enne aveva mangiato ma non voleva pagare. Avrebbe dovuto sborsare circa 10 euro.

Non appena arrivati, gli agenti hanno identificato l'uomo ed hanno scoperto che era destinatario della misura cautelare agli arresti domiciliari. Il 44enne avrebbe perseguitato più volte il ministro Boschi. Da fonti della Polizia si apprende che l'uomo ha problemi di mente e, in passato, è stato sottoposto all'obbligo di dimora nel suo paese, in Campania, e al divieto di avvicinarsi a Maria Elena Boschi. Tali divieti sarebbero stati violati e la Procura è stata costretta a chiedere gli arresti domiciliari per lo stalker. 

Probabilmente il 44enne campano avrebbe voluto molestare il ministro Boschi anche alla Leopolda, evento che si aprirà domani, 4 novembre 2016. L'uomo aveva inviato al ministro moltissime email sconclusionate, espressione della sua scarsa lucidità. 

E' ossessionato dalla Boschi

L'uomo arrestato lo scorso 1 novembre 2016 in via della Scala ha una vera e propria ossessione per la Boschi.

I migliori video del giorno

Questa ovviamente sarà tra i protagonisti della Leopolda assieme al premier Renzi. Proprio lo scorso giugno Maria Elena Boschi aveva annunciato una serie di interventi contro la violenza sulle donne, stalking incluso. Sono stati stanziati 12 milioni di euro per reprimere ogni forma di femminicidio. La cospicua somma di denaro venne stanziata dall'esecutivo Letta mediante la legge 119. 

E' costato caro, dunque, al 44enne rifiutarsi di pagare il conto nel ristorante fiorentino. Secondo le ultime informazioni, lo stalker della Boschi era stato fermato dalle forze dell'ordine, qualche giorno fa, ad Arezzo per un controllo.