“Attenzione. Questo è uno spettacolo educativo sull’uso e gli effetti delle droghe. Non è nostra esplicita intenzione incoraggiare le persone ad usare droghe”. Sono tutti preceduti da questa avvertenza i video postati su Youtube, e divenuti in breve tempo virali, da tre ragazzi provenienti dall'olanda: Rens Polman, Nellie Benner e Bastiaan Rosman. I tre hanno fondato un canale dal nome evocativo di Drugslab, decidendo di provare in diretta video tutte le droghe che gli spettatori chiederanno loro di provare. Non solo hashish e marijuana, ma anche MDMA, funghi allucinogeni, LSD, popper, ketamina, caffeina pura, GHB. Tutto in nome della scienza, dicono loro, “per mostrare quali sono gli effetti sul corpo umano” perché “con questo nostro esperimento settimanale, spieghiamo metodi sicuri per il consumo, dosi sicure, effetti, rischi e quando è il caso o meno di drogarsi”.

I video di Drugslab

In un video pubblicato il 16 settembre scorso, che ha già ottenuto circa 200mila visualizzazioni, ad esempio, si vede Bastiaan Rosman, uno dei tre ‘scienziati della droga’, preparare insieme a Nellie Benner la spacecake, la famosa torta alla cannabis. Lo chef Rosman fornisce anche la ricetta: uova, latte, farina e, naturalmente, 5 grammi di erba. Naturalmente Rosman assaggerà l’invitante dolce da lui stesso preparato, testimoniando in diretta gli effetti dell’assunzione di Thc (il principio attivo della cannabis) come la sensazione di rilassamento, l’incremento della creatività e il miglioramento delle percezioni sensoriali.

Nell’ultimo video, postato appena tre giorni fa, il 25 novembre, Rens Polman ‘si fa’ di GHB (acido idrossibutirrico), un farmaco che, come scrive lo stesso Polman, “è una droga trasparente e senza odore con un forte sapore di sale che ti fa sentire accaldato e anche un poco eccitato”.

I migliori video del giorno

Altro video divenuto virale è quello in cui Nellie Benner assume cristalli di MDMA (droga più comunemente conosciuta come ecstasy). Dopo aver spiegato il corretto dosaggio da assumere (secondo lei) la Benner ingoia il cristallo e, dopo qualche minuto, afferma di provare la sensazione di avere maggiore empatia, euforia e accresciute percezioni. I video girati dai tre, comunque, sono molti di più e la discussione sull’utilità o meno della originale iniziativa è già aperta.