In questo ultimo periodo, a seguito di diversi appelli lanciati per aiutare le popolazioni terremotate, hanno iniziato a girare sul web diversi elenchi di rivenditori di prodotti tipici. Diversi siti e portali hanno condiviso lunghi elenchi di produttori umbri, da Norcia alla Valnerina, specializzati in prodotti tipici inserendo sito internet e numeri di cellulare per poterli contattare ed effettuare gli ordini.

Un lungo e dettagliato messaggio è diventato virale anche su whatshapp. Fin qui tutto bene, almeno fino a quando ha iniziato a circolare, da bacheca a bacheca, un nuovo contrordine che spingeva a diffidare di questi elenchi, accusati di essere vere e proprie truffe organizzate per rubare soldi. Nella comunicazione si citava la Guarda di Finanza di Spoleto che stava indagando su queste catene solidali e metteva tutti in allerta, invitando a contattarli direttamente per fare verifiche e accertamenti.

Il risultato è che la Guardia di Finanza di Spoleto è stata tempestata da centinaia di telefonate di cittadini preoccupati. Ad oggi, secondo quanto riporta il PerugiaToday, né la Guardia di Finanza di Spoleto né il Comando Regionale dell’Umbria hanno ricevuto comunicazioni ufficiali ne tanto meno stanno seguendo indagini in relazione alla questione.

Sembrerebbe che si tratti di una bufala, quindi, di quelle più infide e pericolose, in quanto sta disincentivando un meccanismo solidale diffusosi a macchia d’olio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto

Ovviamente l’attenzione deve rimanere alta quando si effettuano acquisti on line, fondamentale verificare sempre la fonte e rivolgersi direttamente ai produttori, senza intermediari di alcun tipo. Non deve fermarsi, quindi, la catena solidale, l’invito è quello di continuare ad acquistare i buonissimi prodotti tipici umbri la cui produzione è stata danneggiata dal Terremoto. E quindi si a salumi, formaggi e lenticchie umbre, per aiutare l’economia a rialzarsi dopo il pesante colpo inferto dal sisma ma anche per portare nella propria tavola delle vere e proprie eccellenze gastronomiche, fiore all’occhiello del made in Italy nel mondo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto