Mentre il ministero degli interni tedesco conferma che l’attacco di ieri sera, nel mercatino di natale berlinese di Breitscheidplatz a Charlottenburg, è frutto di un attentato terroristico, giunge anche la notizia che il pakistano catturato ieri notte non è l’uomo giusto.

Il colpevole ha a che fare con il Pakistan

La polizia ha infatti dichiarato che il presunto colpevole è ancora a piede libero per la città e armato. Il giovane pakistano catturato ieri sera, infatti, aveva più volte affermato durante l’interrogatorio della polizia di non essere il colpevole, ma nessuno sembrava credergli.

Una fonte del ministero degli Esteri pakistano, che ha preferito rimanere in anonimato, avrebbe affermato che “il colpevole ha qualcosa a che fare con il pakistan, ma potrebbe anche essere che si tratti di un rifugiato Afgano che ha vissuto in Pakistan per qualche tempo”.

Lo sbaglio: un caso di omonimia

Per lo sbaglio nella cattura del ragazzo, le autorità confermano che si è trattato di un caso di omonimia. L’attentatore, si chiamerebbe Navid Blautsch, ma la polizia ha trovato due persone dallo stesso nome, ma con data e luogo di nascita differente: il primo, infatti, proverrebbe dall'Afghanistan, e di preciso dalla provincia di Nimurz, l' altro sarebbe Pakistano.

Intanto il ministro dell’interno tedesco Thomas de Marzière (CDU) ha confermato: “ Non abbiamo alcun dubbio, si è trattato certamente di un atto terroristico”.

La cancelliera Angela Merkel rivolge il suo pensiero alle vittime: " Il numero delle vittime sta crescendo di ora in ora, erano 12 e probabilmente, si spera di no, ma ce ne potrebbe essere anche qualcuna in più".

E' meglio che i cittadini berlinesi non escano di casa

La polizia tedesca stamattina ha trovato anche l’arma con cui è stato ucciso il camionista polacco, in queste ore le forze dell’ordine stanno conducendo indagini più accurate.

I migliori video del giorno

Si consiglia a tutti i cittadini berlinesi di rimanere nelle proprie abitazioni, perché l’attentatore è ancora a piede libero, probabilmente per la città, e quasi sicuramente armato.