Il sindaco di Parigi Anne Hidalgo ha deciso di intitolare una via della Capitale francese a Steve Jobs, il fondatore della Apple. L'idea, però, ha trovato l'opposizione del partito comunista francese. Perché certi francesi non vogliono che una strada venga intitolata a un uomo che ha rivoluzionato la tecnologia, negli ultimi anni, migliorando la vita di tutti? Del resto, in Francia molte vie sono state dedicate a personaggi americani famosi, come Franklin ed Edison.

Una via dedicata a Steve Jobs? No, meglio Ada Lovelace

Sembra che numerosi sviluppatori parigini abbiano deciso di convertire una stazione ferroviaria dismessa in un incubatore di start-up.

L'inaugurazione è in programma il prossimo anno. L'incubatore, secondo le ultime informazioni, si chiamerà Halle Freyssinet e annovererà oltre 1000 start-up. Ebbene, una delle vie limitrofe a tale incubatore dovrebbe essere intitolata a Steve Jobs. Il partito comunista francese, però, non accetta che una strada della Capitale venga denominata Steve Jobs Road e pretende che venga dedicata a un personaggio che ha rispecchiato maggiormente i valori della società francese, come Ada Lovelace. Ci sarebbe più di un motivo, per i comunisti francesi, per cui non si dovrebbe intitolare una strada parigina a Steve Jobs: innanzitutto Apple non pagherebbe tutte le tasse in Europa e sfrutterebbe la manodopera cinese, sottoponendola a turni massacranti di lavoro.

Steve Jobs era un vero imprenditore

Il sindaco di Parigi, però, è fermo nella sua convinzione ed ha scritto su Twitter che Steve Jobs non è un uomo perfetto ma le sue invenzioni hanno cambiato le vite di tutti.

I migliori video del giorno

Non sarà facile, comunque, per la Hidalgo intitolare una strada della Capitale francese al visionario ideatore dell'iPhone: i consiglieri verdi e comunisti del 13esimo arrondissement di Parigi sono sul piede di guerra. Secondo loro Apple è un'azienda alquanto spregiudicata che viola la normativa fiscale e sfrutta la manodopera.

Il portavoce del primo cittadino di Parigi, Jerome Coumet, ha affermato nelle ultime ore che Jobs è stato scelto perché le sue invenzioni hanno avuto un notevole impatto sullo sviluppo del personal computing; inoltre Jobs era un vero imprenditore.