Un giovane di ventidue anni è stato condannato ad un anno e mezzo di reclusione per Molestie a sfondo sessuale nei confronti della zia. La vicenda si è consumata a Capo d'Orlando ma non ha nulla a che fare con romanzi in stile boccacesco. Qualche anno fa il ragazzo di origine sudamericana aveva deciso di tornare in Italia per ricongiungersi alla famiglia d'origine. Il ventiduenne ha iniziato a frequentare con una certa assiduità la la famiglia della zia. Il ragazzo ha subito mostrato un certo interesse nei confronti della congiunta. Qualcosa che andava ben oltre il semplice affetto nei confronti di un parente stretto. Nel giro di poco tempo il ventiduenne ha mostrato un'interesse sempre più morboso nei confronti della quarantenne imprenditrice.

Il fascino dell'avvenente zia ha mandato letteralmente in tilt il ventiduenne che non è riuscito a tenere a freno i suoi istinti bollenti.

Complimenti sempre più espliciti

L'italo-brasiliano ha iniziato a fare complimenti sempre più espliciti alla messinese. Quest'ultima in una prima fase sembrava non essere particolarmente turbata dal comportamento del giovane. La donna immaginava che si trattasse di una infatuazione passeggera. In ogni caso per evitare malintesi l'imprenditrice aveva subito invitato il nipote a mantenere le distanze. Nonostante ciò le avance del ventiduenne si sono fatte più pressanti. Quel nipote arrivato da oltre oceano è diventato ben presto un incubo per l'imprenditrice di Capo d'Orlando. Il giovane di origine sudamericana non perdeva occasione per avvicinarsi alla zia.

I migliori video del giorno

Con il trascorrere dei giorni gli iniziali complimenti si sono trasformati in autentiche molestie. Nonostante venisse sistematicamente respinto dalla congiunta l'italo brasiliano non aveva nessuna intenzione di rinunciare a quella folle passione per la zia.

L'inaspettata reazione dopo il no della zia

Nonostante i ripetuti dinieghi della quarantenne il giovane si è presentato a casa dell'imprenditrice con intenzioni bellicose. Il ventiduenne ha tentato di avere un rapporto con la zia approfittando del fatto che la donna si trovasse da sola in quel momento. Incassato l'ennesimo rifiuto l'italo brasiliano ha tentato di denudare la quarantenne che ha immediatamente reagito. La donna ha iniziato a gridare aiuto nel tentativo di richiamare l'attenzione dei vicini. Il giovane temendo pericolose conseguenze ha deciso di allontanarsi velocemente dall'appartamento della zia. Quest'ultima ha deciso di denunciare il nipote che è stato condannato ad un anno e sei mesi dal tribunale di Patti. Al ventiduenne sono state concesse le attenuanti generiche.