Il fondatore e CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, aveva detto che ci avrebbe provato, ed ecco fatto. Con un video ha presentato a 360º la sua nuova villa e il funzionamento dell'ultima creatura, l'Intelligenza Artificiale.

Jarvis, entrato in scena prepotentemente con Iron Man, è capace non solo di controllare e gestire l'intera casa, ma anche di interagire con l'anfitrione e creatore degli algoritmi che danno vita all'intelligenza artificiale (I.A.). Certo, dal film alla realtà quotidiana “ce ne passa”. Tuttavia, quando un ingegnoso programmatore come Zuckerberg decide di creare un prototipo di I.A.

con cui dialogare e farsi aiutare nell'ordinaria routine casalinga, nessuno può immaginare di ostacolarlo.

Come funziona Jarvis?

Secondo il suo creatore, è ancora presto per paragonare il proprio progetto con la vera Jarvis (Just A Rather Very Intelligent System). Il prototipo messo in atto può dialogare attraverso il telefono o il pc, gestire gli elettrodomestici, l'impianto di climatizzazione e riscaldamento, accendere e spegnere le luci, la musica e anche i sistemi di sicurezza. Inoltre, sembra che un po' per volta stia imparando a riconoscere le voci e i gusti degli abitanti di casa Zuckerberg e a intrattenere la figlioletta Max. Non male, sarebbe un vero toccasana per tante casalinghe.

Non è tutto oro quel che luccica

Zuckerberg appare molto soddisfatto del nuovo giocattolo, frutto di un mix di varie tecnologie che utilizza anche l'elaborazione del linguaggio naturale e il riconoscimento dei volti migliorati rispetto agli algoritmi di Google, Amazon e Apple. Ciò nonostante, dichiara di dover lavorare abbastanza per la totale messa a punto della governante artificiale.

A detta del re dei social network, mentre Jarvis non fatica minimamente a gestire ad esempio la porta d'ingresso e annunciare l'eventuale presenza di Mr Zuckerberg, andrebbe decisamente nel pallone qualora il compito ricadesse nel scegliere un brano musicale. Ma conoscendo il signor Mark, crediamo che sia solo una questione di tempo e la codifica di qualche parola chiave in più.