Tempo di bilanci anche per la Polizia Stradale che ha presentato il resoconto relativo all’attività svolta sul territorio sia in materia di contrasto che di prevenzione. Il dato più significativo riguarda gli incidenti stradali che, rispetto alle precedenti rilevazioni del 2015, aumentano dello 0.8% pari a 73.836. L’aumento degli incidenti però non coincide con quello delle vittime che, al contrario, fanno registrare un calo del 4.5%. Sulle strade in totale sono morte 1.620 persone, nel 2015 erano state 76 in più. Sempre secondo i rilevamenti della Stradale e dei Carabinieri il seppur lieve aumento degli incidenti ha comportato tuttavia anche un aumento di feriti che salgono a 50.472, evidenziando un incremento dello 0.7%.

Utilizzate 485.141 pattuglie

La Polizia Stradale ha messo in campo quasi mezzo milione di pattuglie per vigilare le strade ottenendo come risultato quello di aver accertato 2.078.097 infrazioni che hanno portato al ritiro di 44.674 carte di circolazione, 44.587 patenti e alla decurtazione di 3.107.124 punti. Calano del 2% gli automobilisti fermati e sanzionati per guida in stato di ebbrezza ma aumentano in modo considerevole (+5.9%) quelli che sono stati denunciati (1.245) perché sorpresi a guidare sotto l’effetto di droga. Un altro importante aumento relativo alle infrazioni è stato registrato grazie all’utilizzo del sistema Tutor, distribuito su 333 luoghi dislocati su oltre 3000 km di tratti autostradali. Gli eccessi di velocità registrati sono stati 592.371 (+42.7%).

I migliori video del giorno

Ulteriori violazioni sono state invece registrate sulla Salerno-Reggio Calabria (92.128, grazie sempre al Tutor) e su alcuni segmenti delle strade statali Sorrentina, Romea, Aurelia e Domitiana utilizzando Vergilius , il sistema che rileva l’andatura media di ogni veicolo a prescindere dalle condizioni atmosferiche. Le violazioni accertate con Vergilius sono state 10.763.

Controlli a mezzi pesanti e scuolabus

Il bilancio ha anche preso in considerazione i vari accertamenti riguardanti la circolazione dei mezzi pesanti. Oltre 21.000 operatori di polizia hanno controllato 50.013 tir, sia italiani che stranieri. Nel corso dei controlli sono emerse 38.288 infrazioni che hanno portato al ritiro di 394 patenti e 751 carte di circolazione. Controlli specifici, concordati con il Ministero dell’Istruzione sono stati effettuati a mezzi destinati al trasporto degli scolari. Quasi 14.000 i mezzi visionati hanno portato a scoprire irregolarità in 2.377 scuolabus per un numero totale di infrazioni di 3.413.