Domani 20 Gennaio l'istrionico Donald Trump effettuerà il classico giuramento e darà inizio al suo mandato presidenziale, incarico che lo qualifica come la persona più potente del mondo. In queste settimane si è parlato molto delle prerogative presidenziali e dei poteri conferiti al Presidente degli Stati Uniti, che sono notevoli ma non sono "illimitati" come qualcuno pensa erroneamente. Il presidente degli Usa infatti è Comandante in capo delle forze armate e custodisce i codici militari per il lancio delle testate nucleari, tuttavia il suo potere è soggetto a limiti e vincoli: vediamo quali.

La Costituzione limita il potere del presidente

La forma di governo in vigore negli Stati Uniti d'America è la Repubblica presidenziale federale, che prevede per il Presidente un ruolo centrale con un raggio d'azione molto ampio, tuttavia i padri costituenti americani hanno volutamente evitato di concentrare nelle mani di un solo uomo un potere eccessivo, costringendo chi riveste tale carica a doversi confrontare con altre istituzioni.

Essendo una Repubblica federale, i 50 stati che compongono gli Usa dispongono di ampia autonomia, e su molti aspetti politici ed economici il presidente non ha giurisdizione, se non tramite il Congresso, i cui componenti tuttavia non sono obbligati a tenere in considerazione le indicazioni del presidente.

Le prerogative del presidente

Il Presidente ha la facoltà di nominare i Giudici federali della Corte d'Appello e quelli della Corte Suprema. Ma la rosa dei nomi deve essere avallata dal Senato. Può indicare i nuovi capi di agenzie di intelligence come Cia e Nsa, e sul fronte della Politica interna può avanzare proposte di legge, ma queste devono essere discusse e approvate dal Congresso. Infine il Presidente ha la facoltà di concedere la grazia ai detenuti, ma solo per i reati di competenza federale.

I migliori video del giorno

E' in ambito di politica estera che il Presidente degli Usa gode di maggiore potere personale. E' il presidente a stabilire la linea diplomatica da tenere nei confronti di un determinato paese, aspetto di fondamentale importanza. E' il capo delle forze armate e in quanto tale può gestire operazioni di guerra e spostare le truppe, ma non può dichiarare guerra senza il via libera del Congresso. Il presidente inoltre è l'unico che può disporre un attacco nucleare, e in questo ambito gestisce i codici di attivazione delle testate e una valigetta con istruzioni e studi sui potenziali obiettivi. Infine una volta insediato Donald Trump verrà a conoscenza di tutti i segreti americani: verrà informato circa tutte le operazioni sotto copertura che le varie agenzie americane stanno portando avanti, potrà conoscere quali tecnologie sono usate dalla Nsa per lo spionaggio, avere informazioni circa le attività della famosa Area 51 e molto altro.