Non tutti se ne sono accorti e la vicenda è passata quasi in sordina. Nella città di Torino si è verificato un fenomeno assai strabiliante e decisamente "fuori dall'ordinario": due enti pubblici sono arrivati ad offrire la somma di 400.000 euro ai familiari di Andrea Soldi.

Andrea era un gigante buono, morto durante un tentativo di TSO, avvenuto nell’agosto 2015, ad opera di 3 vigili urbani e dello psichiatra dell’ASL che lo aveva in cura.

Pubblicità
Pubblicità

Queste 4 persone sono indagate per omicidio colposo.

L'offerta di 400.000 euro è avvenuta nel corso dell’udienza preliminare del processo del 19 gennaio 2017, presieduta dal GUP Elena Rocci. Perché la somma è straordinaria? Cerchiamo di focalizzare la situazione. Nel caso della morte di Andrea Soldi ci troviamo nella strabiliante situazione di due enti pubblici - Comune di Torino e ASL TO 2 – notoriamente senza soldi, che arrivano ad offrire ai familiari della vittima un risarcimento così ingente, e ben prima che l’udienza preliminare venga conclusa.

Pubblicità

Perché è stato proposto questo maxi risarcimento?

I motivi che stanno alla base di questa offerta straordinaria paiono evidenti: a nessuno conviene che venga intentato questo processo. Il decesso di Andrea Soldi, nella sua drammaticità, offre la grande opportunità di puntare il dito su una pratica che da sempre viola i diritti umani delle persone. Qualcuno sta cercando di coprire il tutto con una cortina di fumo.

È questo il punto: forse i familiari non lo hanno compreso, ma certamente la situazione è estremamente chiara a coloro che hanno offerto 400.000 euro.

Questo spiega anche il motivo fondamentale per cui le parti in gioco si siano date un gran daffare per impedire la costituzione di parte civile del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus e del Comitato d’Iniziativa antipsichiatrica. Queste due associazioni non possono essere "gestite", poiché il loro interesse precipuo è la riforma integrale del TSO, o la sua abolizione.

Se vogliamo realmente rendere onore alla memoria di Andrea dobbiamo cogliere l’opportunità di andare fino in fondo. Oppure vogliamo che la morte di questo ragazzo sia stata vana?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto