I terroristi non concedono tregue ed hanno dato il benvenuto al 2017 con un nuovo folle attacco. Il Capodanno di Istanbul ha assunto contorni tragici quando l'orologio segnava l'una e trenta del primo giorno del nuovo anno. Nell'incantevole città turca c'era voglia di cancellare per alcune tribolazioni e paure di un 2016 tormenato da saguinose querelle interne e minacce terroristiche. L'ombra dell'Isis si è allungata sempre più minacciosa sulla terra della mezza luna ed ha atteso la notte più lunga dell'anno per colpire al cuore del popolo turco. Un uomo travestito da Babbo Natale ha fatto irruzione al Reina night club del popoloso quartiere Besiktas.

All'interno del locale c'erano ben seicento persone. L'uomo è riuscito a far irruzione all'interno del locale dopo aver fatto fuoco contro l'agente della security. Una volta entrato nel night club ha iniziato a far fuoco all'impazzata. Il terrorista ha realizzato la sua mattanza con un kalashnikov.

Ucciso poliziotto all'esterno del locale

In un primo momento era stata diffusa la notizia di un raid operato da almeno tre persone. Successivamente è stato chiarito che la strage di Capodanno è stata realizzata da una sola persona. L'uomo è riuscito ad entrare in azione nonostante la città fosse blindata fin dalle prime ore del giorno per i timori di un possibile attacco terroristico. In particolare i servizi segreti turchi temevano un possibile attentanto nelle piazze di Istanbul dove erano previsti feste per celebrare il Capodanno.

I migliori video del giorno

Anche il Reina night club aveva deciso di rafforzare il servizio di sicurezza. Tutto ciò non è bastato per evitare il blitz del terrorista.

Tuffo in mare per evitare le pallottole

Quest'ultimo si è presentato vestito da Babbo Natale ed ha sorpreso il poliziotto presente all'esterno del locale. Molti clienti del locale del quartiere Besiktas si sono tuffati in mare per evitare di essere colpiti dal terrorista. Nonostante ciò l'attacco ha prodotto conseguenze drammatiche con un bilancio provvisorio di 35 morti e quaranta feriti. Tante le persone che sono state trasportate in ospedale in condizioni gravissime. Da evidenziare che il Reina Club è frequentato da vip e dalle persone più facoltose di Istanbul.