Nuova notte di paura per gli abitanti dell'Italia centrale. Una forte scossa di Terremoto ha buttato giù dal letto la popolazione. L'epicentro della scossa di magnitudo 4.1 è stato localizzato a Campello sul Clitunno, un comune posizionato tra Trevi e Spoleto. Momenti di panico nel perugino con tante persone che hanno deciso di lasciare temporaneamente l'abitazione per il timore di nuove violenti scosse di assestamento. Nelle ultime ore la zona colpita dalla forte scossa era stata interessata da un intenso sciame sismico. I sismografi avevano rilevato decine di scosse di scarsa entità. Nella maggior parte dei casi si trattava di movimenti tellurici che non arrivavano ai due gradi della scala Richter.

La situazione è costantemente monitorata dagli esperti che nei giorni scorsi non avevano escluso fenomeni più intensi.

Il forte sisma registrato dopo le quattro e trenta

La scossa di magnitudo 4.1 è stata registrata intorno alle 4:36 nella notte tra il primo ed il due gennaio. Il terremoto è stato avvertito nitidamente anche nelle zone colpite dai devastanti eventi sismici del 24 agosto e di fine ottobre. Immediati sono scattati i controlli della protezione civile nelle località dove persistono situazioni a rischio. Non è da escludere che la nuova forte scossa abbia ulteriormente danneggiato strutture in bilico e reso inagibili edifici che finora era riusciti a resistere alla forza d'uro del terremoto. In pochi minuti si è scatenato un autentico tam tam su Facebook. In molti hanno utilizzato il social network per tranquillizzare i familiari.

I migliori video del giorno

Momenti di panico a Perugia, Foligno e Terni

Tante le segnalazioni giunte ai vigili del fuoco. Gli abitanti di Montefalco e San Giacomo hanno sottolineato la violenza della scossa. Grande paura ad Assisi dove in tanti hanno preferito trascorrere il resto della notte lontano dalle abitazioni. Secondo i primi rilievi il terremoto non avrebbe prodotto danni alle persone. Nelle prossime ore saranno effettuate approfondite verifiche sugli immobili delle città interessate dal sisma. Da rilevare che la scossa ha interessato anche i comuni di Foligno, Terni, Leonessa (Rieti), Morro d'Oro (Teramo) e Nepi (Viterbo).