Donald Trump in un'intervista con Fox a è tornato a difendere le ragioni che lo hanno portato ad ordinare il raid contro il regime di Damasco di fronte all'uso di terribili e orribili armi chimiche. La risposta del presidente Donald Trump ha portato ad un peggioramento dei rapporti tra Usa e Mosca in quanto lo stesso Putin ha affermato che adesso il livello di fiducia non è migliorato sul piano militare anzi con alte probabilità è peggiorato. Proprio per questa mancanza di fiducia, sia Mosca che Washington hanno chiesto l'apertura di un'inchiesta delle Nazioni Unite sull'ultimo attacco chimico in Siria.

I medici di Save the Children hanno affermato che hanno ricevuto tre bambini di sei anni appena coscienti che riuscivano a malapena a respirare. I medici dicono che quelli sono sintomi coerenti con l'uso di agenti nervini come il Sarin; il Sarin è un gas nervino della famiglia degli organofosfati classificato come arma chimica di distruzione di massa.

Vladimir Putin continua a difendere Assad

Nel frattempo, senza un'opportuna verifica delle dinamiche che hanno portato all'attacco chimico da parte delle forze di Assad, Putin reputa assurdo prendere le distanze dal presidente siriano, poiché ritiene che la vicinanza della Russia con Siria possa portare a una lotta concreta contro lo Stato islamico cercando una soluzione politica e diplomatica per lo Stato siriano.La Russia è da un anno e mezzo il principale attore della crisi siriana.

Nel settembre del 2015 Mosca decise di salvare Assad per garantire i suoi interessi nazionali in Medio Oriente. La strategia ha avuto successo e Assad è saldamente al suo posto. Ma la guerra siriana è una guerra ad alleanze variabilie il raid americano della scorsa settimana potrebbe cambiare radicalmente alcune di queste dinamiche.

Anche la Francia...

Arriva invece il parere del presidente Francese Francois Hollande, che è stato intervistato sulla situazione siriana dal quotidiano Le Monde. Secondo il presidente francese, Assad porta su di sé l'etichetta di sterminatore chimico e ritiene che, l'attacco dello scorso 4 aprile avvenuto a Khan Sheikhun dove sono morte 87 persone tra cui diversi bambini, ha indebolito molto la posizione di forza del presidente Putin e della Russia nel quadro generale.

Il presidente francese ha appoggiato la risposta militare del presidente Trump, ponendo la sua attenzione sulla necessità di un rilancio dei negoziati. Intanto Trump attenuto una conferenza stampa con il segretario Stoltenberg per risolvere il disastro in corso in Siria, definendo la Nato come il baluardo della pace e sicurezza internazionale.

Segui la nostra pagina Facebook!