Nel circuito di Formula 1 di Nuerburgring, vicino Coblenza ( in Germania occidentale) sono accorse migliaia di persone per la trentunesima edizione dell'evento musicale Rock am Ring, dal 2 al 4 giugno. Il Festival in cui ogni anno si esibiscono tantissimi artisti, anche di fama mondiale, sarebbe rimasto ininterrotto se ieri sera il timore di un attentato non avesse preso il sopravvento costringendo i visitatori ad abbandonare l'area verso le 21:30. Invece non sono sorti problemi nel proseguo per il rock im Park, l'evento musicale che si tiene parallelamente in un'altra zona della Germania, Norimberga.

Evitare la strage

Il retroscena che ha fatto scattare l'allarme non è chiaro. Sospendere l'evento musicale è sembrata la scelta più saggia per Roger Lewentz, Ministro dell'Interno del Land Renania- Palatinato, sostenuta da Thomas de Maiziere, Ministro dell'Interno federale. Intanto sono iniziati gli interrogatori a carico di alcuni uomini circa degli oggetti che avrebbero lasciato sul campo su cui è situato il palco del Rock am Ring, come riportano i giornali tedeschi. Le indagini sono in corso. La tensione resta alta dopo quanto accaduto a Manchester, lo scorso 22 maggio. Durante il concerto di Ariana Grande un'esplosione ha fatto 22 vittime e circa 60 feriti. L'idolo dei ragazzi ha anche sospeso la tournée per lo sconforto.

Di fronte a minacce come quelle terroristiche il rischio è sempre in agguato. Sembra che eventi come i concerti siano, a causa della grande partecipazione, un terreno su cui salta l'occhio degli attentatori.

'You'll never walk alone'

Nonostante i circa ottantamila fan siano rimasti a digiuno di musica, hanno risposto bene ieri sera quando gli organizzatori dal palco, che dopo poco avrebbe accolto l'esibizione di Liam Gallagher, hanno annunciato di evacuare il circuito.

Le forze dell'ordine si sono complimentate con gli spettatori del festival i quali hanno dileguato la pista muovendosi bene e mantenendo la calma, cantando 'You'll never walk alone'. Sull'evento gemello, il Rock im Park, non sembrano esserci pericoli. Il Rock am Ring riprende oggi come comunicato in conferenza stampa. Si è trattato solo di una misura preventiva quella della cancellazione delle esibizioni previste nella serata di ieri. Tuttavia gli indiziati, finora tre, rimangono in custodia e sul sito del concerto continua l'allerta dei 1200 agenti di polizia impiegati per l'evento.