In queste ultime ore un’altra vittima causata da incidenti stradali sulle nostre strade italiane c’è stata da registrare. Un ragazzo di trent’anni circa, alla guida della sua automobile, è uscito fuori strada andando tragicamente a finire in un campo al di fuori della carreggiata. Qui la sua morte, avvenuta esattamente a Rivignano (Udine), tra le frazioni di Muscletto e San Martino, in una strada dove già in passato è stata protagonista di episodi simili e spiacevoli.

Le dinamiche

Fabrizio Polesel stava tornando assieme a sua moglie e sua figlia verso la propria abitazione. In quel momento stava transitando sulla Provinciale 39, quando, per motivi ancora da accertare dalla polizia stradale, la sua corsa è andata a culminare in un campo adiacente alla carreggiata. Il sinistro stradale è avvenuto tra la notte di domenica e lunedì, esattamente poco dopo mezzanotte e mezza.

Ad accorgersi della vettura finita fuori strada è stata una guardia giurata dell’Italpol grazie ai lamenti della piccola provenienti dal retro dell’autoveicolo. Successivamente l’agente ha chiamato i soccorsi arrivati prontamente sul posto nel giro di pochi minuti, esattamente poco dopo l’una ed un quarto. Per il trentenne tuttavia non c’è stato nulla da fare: la morte infatti è avvenuta sul colpo come descritto dagli stessi soccorritori.

I soccorsi

L’arrivo dell’autoambulanza per soccorrere le vittime è stato provvidenziale, come anche quello dei Vigili del Fuoco. La compagna di Fabrizio Polesel, la ventinovenne Futura Fantini, è stata estratta dalle lamiere dell’automobile dai pompieri della frazione di Codroipo in cooperazione con quelli di Udine. La giovane donna è stata trasportata subito al centro ospedaliero più vicino, ovvero l’ospedale di Udine, dove è stata ricoverata d’urgenza in codice rosso.

Le condizioni tuttavia si sono piano piano riprese con la ragazza che se la caverà sottoponendosi ad un intervento chirurgico al polso in seguito un’evidente frattura. Per lei sono previsti circa quaranta giorni di prognosi per riprendersi dal terribile incidente accaduto. La figlia è stata trasportata nel medesimo ospedale senza riportare ferite molto gravi, ma è stata tenuta in osservazione per diverso tempo.

Qui in un secondo momento sono arrivati i parenti del trentenne, per andare a dare supporto sia alla donna che alla piccola ancora in evidente stato di shock.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto