Ad una settimana esatta da post di Fb con cui Virginia Raggi annunciava la richiesta al ministero dell’Interno di una “moratoria” sull’arrivo di nuovi migranti, è la Croce Rossa Italiana a rispondere indirettamente al sindaco M5S di Roma. L’occasione è quella della celebrazione, proprio nella Capitale, della Giornata mondiale del rifugiato. Slogan della manifestazione, tenutasi al Gianicolo: ‘Nessun essere umano è illegale’. Il compito di chiarire la posizione della Cri in merito alla questione delle migrazioni e del problema dell’accoglienza dei rifugiati spetta a Giorgio De Acutis, responsabile del Presidio Umanitario, gestito a via del Frantoio proprio a Roma, sulla Tiburtina, in una zona ‘difficile’ come Pietralata.

Secondo De Acutis non esiste nessuna emergenza migranti e la città, abitata da milioni di persone, sarebbe in grado di accogliere ancora altri rifugiati senza alcun problema.

La Cri dalla parte dei migranti

Altro che “così non si può andare avanti” e città a rischio di “tensioni sociali”, come aveva scritto la Raggi il 13 giugno scorso. Secondo il rappresentante dell’Associazione senza fini di lucro, fondata nel 1864, la “stragrande maggioranza” dei cittadini romani ha la capacità di accogliere “chi fugge da guerre e crisi umanitarie”. Il responsabile del Presidio del Tiburtino, che dà ospitalità ogni giorno a centinaia di migranti, spiega che una città con milioni di abitanti può dedicarsi “serenamente” all’accoglienza di quelle che lui sostiene essere “poche migliaia di persone” giunte in Italia in cerca di “protezione”.

‘Nessuna emergenza a Roma’

Poi, ecco il passaggio fondamentale della dichiarazione di De Acutis. I dati e le cifre in possesso della Cri, infatti, confermerebbero che a Roma non sia in corso una “reale emergenza”. Il riferimento, neanche troppo velato, è proprio alle parole di Virginia Raggi che si era posta come interprete del sentimento della maggioranza dei cittadini della Capitale.

Certo, il disastro in cui è abbandonata la città è colpa di tutti (istituzioni, cittadini e associazioni), ma la Cri si dice convinta che una “buona collaborazione” riuscirà a garantire addirittura una accoglienza migliore di quella dimostrata fino ad oggi. Per concludere, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, la Croce Rossa inaugura la piattaforma di informazione e orientamento ‘Virtual Volunteer’, una guida Gps destinata ad aiutare i migranti in qualsiasi Paese del mondo si trovino.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!