Un caso di cronaca drammatico se si pensa che ormai sui treni della metropolitana, vi sono tante telecamere a circuito chiuso per evitare tragedie simili a quella che stiamo per commentare. Non è la prima volta che fatti simili accadono causa l'incuranza delle persone, che tentano di salire a bordo dei vagoni nello stesso momento in cui si stanno erroneamente mettendo in movimento. Ovviamente uno dei motivi può essere dato dalla distrazione dell'operatore alla motrice, che prende sottogamba la proprie responsabilità dimenticando che ha a bordo centinaia di persone.

L'incidente è avvenuto a Roma Termini nella serata di mercoledì e ha messo in allarme l'opinione pubblica, proprio per la gravità degli elementi registrati in un video choc che ne spiega l'accaduto.

Video dell'incidente alla metro

Le immagini rivelate da due delle telecamere posizionate all'interno della stazione, sono riuscite a registrare fotogramma per fotogramma, lo scioccante incidente avvenuto a una donna bielorussa di 43 anni, in seguito identificata come Natalya Garkovic. Il primo video mostra il treno che arriva e si ferma nella banchina della stazione per far scendere i passeggeri.

In altra inquadratura si vede la fermata e il macchinista impegnato a mangiare qualcosa da un contenitore. Dopo qualche boccone controlla lo specchietto retrovisore, chiude le porte e riparte non accorgendosi della tragedia che stava avvenendo. Il macchinista distratto forse dal cibo, non ha notato la donna che tentando di salire a bordo ha avuto un ripensamento, e mentre scendeva le porte si sono chiuse bloccandola e trascinandola nel tunnel.

Probabili cause della tragedia

Dalla compagnia Atac di Roma non giungono commenti, ma gli inquirenti hanno sequestrato i video choc dell'incidente e indagano sulla dinamica che lo avrebbe causato. Il tutto sembrerebbe dovuto a qualcosa che la donna aveva nella mano destra; forse una borsa che cingendogliela l'ha tenuta bloccata e a niente è valso il tentativo di sfilarla. Se la donna avesse avuto il braccio incastrato fra le porte, i sensori di cui sono dotate avrebbero impedito la partenza del treno, segnalando al macchinista che qualcosa non 'funzionava'.

Il drammatico evento si è svolto davanti a decine di spettatori sotto choc, mentre un uomo della sicurezza tentava di fermare il macchinista sventolando un indumento. Testimoni all'interno del convoglio dicono di aver provato a tirare il freno di emergenza senza risultato. Solo alla fermata Cavour sono riusciti a liberarla forzando la portiera. Natalya Garkovic non è in pericolo di vita; ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale San Giovanni di Roma, ha una frattura esposta al bacino, alle braccia, alle gambe e un polmone perforato. Di chi è la colpa chiede il Codacons?

Resta aggiornato su fatti di cronaca cliccando sulla parola "Segui" in cima alla pagina.

Segui la nostra pagina Facebook!