Ieri 2 dicembre nadia toffa, storica inviata del programma televisivo "Le Iene" su italia1, mentre era in un noto albergo triestino, ha avuto un malore ed è stata trasportata d'urgenza presso l'ospedale del capoluogo giuliano. Le condizioni della Toffa sono sembrate subito gravi tanto che, poco dopo, veniva trasportata in elicottero dall'ospedale di Cattinara di Trieste al San Raffaele di Milano dove veniva ricoverata in rianimazione per una "patologia cerebrale".

Numerosi i messaggi d'affetto pervenuti all'inviata de "Le Iene" da parte del mondo dello spettacolo e dei social, seppur con i soliti sciacalli che, prontamente, si sono catapultati nell'offendere la Toffa a causa a di alcuni suoi servizi.

Lo staff del programma "Le Iene" ha pubblicato sulla propria pagina facebook il messaggio "La nostra Nadia non è stata bene. Ci stiamo tutti prendendo cura di lei. Vi terremo informati". La Toffa, laureata in lettere, ha esordito nel programma "Le iene" dal 2009 dopo la gavetta televisiva presso gli studi di ReteBrescia. Stasera il programma "Le Iene" non andrà in onda per far spazio a "Le Nuove Comiche". Anche Joe Bastianich, presunto compagno della Toffa in base ad articoli usciti ad inizio 2017, ha pubblicato il suo messaggio di vicinanza nei confronti della 38enne: 'Ho saputo di Nadia ieri pomeriggio, appena atterrato a New York, sto cercando di informarmi meglio per capire come sta' aggiungendo ancora 'Nadia è una strettissima amica, la conosco da tanti anni e mi è proprio cara, ma non siamo mai stati fidanzati, lei ha già un compagno.

Comunque quello che voglio fare oggi è proprio saperne di più sulle sue condizioni di salute, sono molto dispiaciuto per quello che è successo'.

Circa le condizioni della Toffa, apparse subito critiche, dagli ultimi aggiornamenti sembra fortunatamente che ci siano stati dei miglioramenti. Lo dicono i primi aggiornamenti medici di domenica mattina. La conduttrice e inviata de "Le Iene" sembra tornata cosciente dopo essere stata per alcune ore in coma successivamente al malore che l'ha colpita nel capoluogo giuliano ieri pomeriggio.

Al momento non è in pericolo di vita, ma resta in rianimazione neurochirurgica al San Raffaele, seguita dal primario Luigi Beretta e dal neurochirurgo Pietro Mortini. Le sue condizioni saranno comunque monitorate ora dopo ora e, già in giornata, la 38enne sarà sottoposta a una serie di esami specifici, tra cui la risonanza magnetica, per capire l’origine del malore.

Segui la nostra pagina Facebook!