2

Oprah Winfrey sta pensando di candidarsi alle elezioni presidenziali del 2020: a dirlo sono alcune persone molto vicine alla conduttrice americana, stando a quanto riporta la Cnn. Informazioni del genere stavano già circolando da tempo, prima del discorso tenuto dalla conduttrice durante l'assegnazione dei Golden Globes; su Twitter l'aggettivo "presidential" era già molto diffuso, spesso accompagnato dall'hashtag "#Oprah2020". Tra i molti sostenitori di Oprah ci sono anche Sarah Silverman e John Podhoretz, i quali ritengono che la donna non avrebbe alcuna difficoltà ad avere la meglio in un eventuale dibattito con Trump, l'attuale presidente.

Oprah è considerata una delle #donne più potenti ed influenti al mondo: già da giovane aveva avuto a che fare con il mondo dello spettacolo facendo l'attrice e conducendo dei programmi, fino a quando nel 1986 ha iniziato a condurre uno show televisivo tutto suo, l'#oprah winfrey Show. La donna è conosciuta non solo per il programma che conduce e per le sue abilità oratorie, ma anche per essere una filantropa: recentemente ha investito 40 milioni di dollari per la costruzione di una scuola per ragazze in Sudafrica.

Donne e potere

Da sempre le posizioni di #potere sono sempre state occupate dagli uomini in tutti gli ambiti, da quello lavorativo a quello politico. Solo recentemente le donne stanno conquistando un posto di maggior prestigio e di maggior potere grazie ai numerosi cambiamenti introdotti anche da loro, tra cui l'emancipazione.

Per cercare di comprendere i meccanismi che si nascondono dietro la leadership sono stati condotti numerosissimi studi e molti si sono chiesti se esistono e quali sono le differenze tra una leadership femminile ed una maschile.

Anzitutto si può notare che la leadership femminile è maggiormente rivolta a soggetti deboli e a categorie svantaggiate: sono in grado di comprendere meglio le difficoltà delle persone, perciò prendono più a cuore le loro cause. In ambito lavorativo per esempio non chiedono troppo a chi non riesce a gestire bene lo stress, al contrario le richieste si adattano alla persone, cercando di far emergere le capacità individuali. Un'altra evidente differenza si nota nel tipo diverso di intelligenza che caratterizza uomini e donne: queste ultime non sono più intelligenti degli uomini, ma mostrano un'intelligenza di genere diversa perché il significato che attribuiscono al potere e al successo è diverso da quello che attribuiscono gli uomini.

Andare oltre gli stereotipi [VIDEO]e i pregiudizi non è semplice. Molte donne ancora oggi stanno lottando per far valere i loro diritti, per ottenere la completa emancipazione da tutti coloro che cercano di controllarle o di manipolarle, da tutti coloro che non le ritengono capaci di fare qualcosa solo perchè si tratta di "una cosa da uomini". #superuovo