A breve al via la procedura di selezione dei #progetti riguardanti richiedenti protezione internazionale, minori immigrati non accompagnati, cittadini di altri Paesi che soggiornano regolarmente nel territorio nazionale. Notevole lo stanziamento europeo, complessivamente circa 30 milioni e 500 mila euro, relativo al Fami 2014-2020, Fondo asilo migrazione e integrazione. Gli interventi sono finalizzati all'accoglienza e all'inclusione sociale ed economica dei migranti [VIDEO]. Si punta anche alla realizzazione del Piano d'integrazione del ministero dell'Interno.

Le somme nei dettagli

I #fondi: dieci milioni di euro sono destinati a percorsi d'inclusione per minori non accompagnati; quindici milioni alla tutela della salute dei richiedenti protezione internazionale [VIDEO], che si trovano in una condizione di cosiddetta vulnerabilità; infine, cinque milioni e mezzo sono per l'inclusione sociale di cittadini di "Paesi terzi" in Italia e in altri Stati membri dell'Unione europea.

Le domande per accedere ai fondi dovranno essere presentate tramite procedura telematica, da parte dei soggetti proponenti. Necessaria la registrazione al sito del ministero, con Pec e firma digitale. I termini: dalle 12 di giovedì 18 gennaio alla stessa ora di martedì 27 febbraio.