Secondo quanto riportato dai dati Istat (l'Istituto nazionale di statistica [VIDEO], ente pubblico e di ricerca), nell'ultimo decennio le immigrazioni sono diminuite del 43%, passando da poco più di cinquecento mila nel 2007 a trecento mila nel 2016.

Italiani e stranieri nel Belpaese a confronto

Aumentato, invece, il fenomeno delle emigrazioni. Due anni fa la popolazione italiana all'1 gennaio era di 55 milioni 639 mila 398, gli stranieri invece 5 milioni 26 mila 153. Il 31 dicembre gli italiani sono diminuiti di 96 mila 981 unità mentre gli stranieri sono aumentati di 20 mila 875 unità. Scendendo nel dettaglio, sono stati 45 mila 238 gli stranieri provenienti dalla Romania (con un incidenza sul totale dei flussi del 17,2%), 2 mila 556 provenienti dal Pakistan (con un incidenza sul totale dei flussi del 5,6%) e 3 mila 161 provenienti dalla Nigeria (con un incidenza sul totale dei flussi del 5,6%).

Province con più immigrati

Tra i assi di immigratorietà più alti ci sono le province di Crotone, Prato, Imperia, Isernia, Firenze, Ragusa, Trapani, Caltanissetta e Campobasso. Quasi il 50% degli iscritti all'anagrafe nel 2016, tra i sedici e i vent'anni, è costituita da cittadini africani, in gran parte maschi.